150 anni degli alpini celebrati a Napoli, Zaia: “Buon compleanno e grazie di cuore”

343
Gli alpini celebrano il 150° anniversario a Napoli
Gli alpini celebrano il 150° anniversario a Napoli

“Il 15 ottobre del 1872 nasceva una delle più belle storie di sempre: quella degli alpini. 150 anni di eroismo, abnegazione, strenua difesa della libertà in tempo di guerra, generosità e altruismo senza pari in tempo di pace, attraverso un volontariato eccezionale per numeri e dedizione. Oggi gli alpini compiono 150 anni. Buon compleanno alpini. Vi vogliamo bene”.

Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, “festeggia” il 150^ compleanno degli alpini, che si celebra oggi a Napoli (dove fu istituito il Corpo, ndr).

“Come dico sempre con tutta la convinzione possibile – prosegue il Governatore – se non ci fossero bisognerebbe inventarli, e non è uno slogan, è un sentimento. Particolarmente forte in Veneto, che ricorda le loro gesta durante la Grande Guerra e vive ogni giorno la loro generosità nel portare aiuto alle popolazioni colpite da tragedie e calamità. Li abbiamo visti all’opera mille e mille volte: a portare aiuto alla gente in un’alluvione, a intervenire, primi ad arrivare e ultimi ad andarsene, a seguito di calamità di ogni genere. Un ricordo per tutti: quando la montagna veneta fu travolta dalla tempesta Vaia diedero un contributo straordinario, di braccia, di cervelli, di organizzazione, di attaccamento alla terra montana così duramente colpita. Un solo esempio che basta per tutti”.

“Per questo invio il mio più sincero augurio anche al Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini, il nostro veneto Sebastiano Favero, che guida un esercito di 340 mila grandi uomini e donne che sono il nostro orgoglio”.

“Da noi, in Veneto – conclude Zaia – gli alpini sono anche di più: sono un elemento identitario, un pezzo della nostra storia migliore, un esempio valoriale da seguire per tutti, a cominciare dalle giovani generazioni. Per questo, ancora auguri di buon compleanno e ancora grazie di esistere”.