Adunata Alpini, una task force per la viabilità. 50 varchi regoleranno l’accesso solo pedonale alle zone interessate

255
L'incontro di questa mattina in Comune per la gestione dell'Adunata Nazionale degli Alpini
L'incontro di questa mattina in Comune tra l'assessore Zilio e gli Alpini della Sezione di Vicenza per la gestione dell'Adunata

Ancora un passo verso l’Adunata nazionale degli Alpini che si terrà tra due mesi a Vicenza: questa mattina, con il coordinamento dell’assessore comunale ai grandi eventi Leone Zilio e del direttore dell’Area sviluppo del Territorio Luigi Carrucciu, una quarantina di dipendenti di tutti i settori comunali riuniti nell’unità di progetto appositamente costituita, ha incontrato il presidente della sezione Ana Monte Pasubio Lino Marchiori, il segretario sezionale e coordinatore dei gruppi di lavoro Emiliano Galvanetto e Danilo Spataro, direttore lavori e coordinatore sicurezza dell’adunata. Quella messa in campo è una task force comunale trasversale a tutti gli uffici, in modo da accogliere al meglio l’Adunata, che ogni anno per la città che la ospita rappresenta il più grande evento in termini presenze.

Al centro dell’incontro odierno, ha spiegato l’assessore Zilio, è stata la mobilità, forse il tema più delicato sia per i 400 ospiti sia per i vicentini. «Per far fronte – ha detto Zilio –  all’enorme flusso di persone che arriveranno a piedi in centro storico, da venerdì 10 a domenica 12 maggio la zona centrale della città sarà divisa in una zona rossa, dove la circolazione e la sosta in strada saranno vietate anche ai residenti, ai quali daremo valide alternative di parcheggio. Sarà arancione, con divieto di circolazione esclusi i residenti, una zona limitrofa al centro storico comunque interessata dagli eventi alpini. Infine domenica 12 maggio, giorno della grande sfilata, i divieti di circolazione e sosta riguarderanno l’area “gialla” di ammassamento e sfilamento, da viale Verona verso il centro. Nei prossimi giorni, non appena saranno definiti, comunicheremo nel dettaglio il perimetro e le disposizioni per le tre zone».

Per controllare ingressi e uscite dalle tre zone saranno predisposti 50 varchi (24 i varchi delle due zone previste venerdì e sabato), presidiati da personale volontario alpino (circa 400 uomini) e in gran parte da personale della polizia locale e delle forze di polizia. Una squadra a piedi degli alpini sarà pronta a dare assistenza e consegna farmaci alle persone fragili e allettate che vivono nella zona rossa.

«I presidi – ha precisato l’assessore Zilio – serviranno non solo a controllare il rispetto del divieto di circolazione, ma anche per monitorare l’eventuale ingresso di ambulanti non autorizzati nei due villaggi commerciali, quello alpini in Campo Marzo e quello comunale nelle 200 piazzole assegnate con bando nelle zone Araceli, Barche, Burci e Stadio».

Per quanto riguarda la mobilità degli alpini, grazie a un accordo sottoscritto con Svt potranno acquistare un biglietto speciale a 10 euro per viaggiare su tutti i mezzi del trasporto pubblico locale, opportunamente potenziato nei mezzi e nell’estensione dell’orario di servizio. Il biglietto speciale consentirà inoltre di acquistare a prezzo ridotto (15 euro anziché 20) la Vicenza Card per l’accesso per un anno ai musei della città che nei giorni dell’adunata resteranno comunque aperti fino a tarda ora.

Tra gli altri numerosi temi affrontati oggi dalla task force comunale vi è stato quello delle scuole, che in città resteranno chiuse venerdì 10 e sabato 11 maggio, mentre le palestre concesse per l’ospitalità dei gruppi alpini non saranno utilizzabili per le attività sportive da giovedì 9 fino a lunedì 13 maggio compreso.

——
Fonte: Adunata Alpini, 50 varchi regoleranno l’accesso solo pedonale alle zone interessate , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza