Adunata Alpini, “Intrecci di Pace” nel Giardino di Santa Corona

500
Gli Intrecci di Pace proposti in concomitanza all'Adunata

Alla vigilia dell’Adunata degli Alpini, ultimi ritocchi al raccolto giardino di Santa Corona, da poco restituito alla cittadinanza, e venerdì mattina alle 9.45 apre ufficialmente i battenti Intrecci di Pace, dove a sbocciare non sono solo migliaia di sgargianti fiori-pompon, ma anche i risultati di un lungo e appassionato lavoro che per mesi ha coinvolto un’intera comunità, dai bambini delle scuole dell’infanzia agli anziani delle rsa, passando per i giovani dei centri creativi. Tutto questo solo grazie al coordinamento, alla disponibilità, alla sensibilità e anche al lavoro di una sessantina di volontarie.

E perché? Semplicemente, si fa per dire, per la Pace. Il ricavato dell’iniziativa -che propone previa offerta libera e consapevole una vasta gamma di manufatti in lana ma anche altri gadget rigorosamente fatti a mano e a tema alpino (ma non solo)- andrà infatti a finanziare laboratori di educazione alla pace, alla nonviolenza, alla gestione dei conflitti e alle pari opportunità per i giovani e giovanissimi nelle scuole di Vicenza, nel prossimo anno didattico.

Numerose, organizzate, colorate quanto i loro pompon, le volontarie dell’associazione Come un incantesimo –la stessa che ha vestito piazza dei Signori di una coperta, sempre benefica, di lana coloratissima in occasione dell’operazione Viva Vittoria-, che sono anima e braccia di Intrecci di Pace, hanno piantato, uno per uno, nel prato intere aiuole di fiori di lana e decorato ogni angolo del giardino di Santa Corona. Accanto a loro anche i giovani creativi della cooperativa sociale Bizzart, che hanno dato un forte contributo in tema di multimediale ma anche con una collezione di biglietti unici con il cappello alpino realizzato con tessuti di riciclo.

Guai a fermare questo esercito di Pace: domani tutto sarà perfetto per l’inaugurazione e per il passaggio delle oltre 400 mila persone attese in città per l’Adunata il cui motto 2024 è proprio Il sogno di Pace degli Alpini.

I numeri di Intrecci di Pace

5.000 bambini partecipanti

45 scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Vicenza coinvolte

15 circa associazioni ricreative e rsa coinvolte (persino a Trento, Trieste e Mantova)

60 volontarie al lavoro

250 chili e più di filato impiegati

7.000 gomitoli preparati e consegnati dalle volontarie

7.800 pompon realizzati dai bambini (6.000) e dalle volontarie (1.500)

1.000 manufatti realizzati tra gagliardetti, coccarde-spilla, penne alpine-segnalibro

 

——
Fonte: Aduanta Alpini, “Intrecci di Pace” nel Giaridno di Santa Corona , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza