Adunata nazionale Alpini 2024, tante iniziative culturali e diverse promozioni per gli ospiti e per i vicentini

216

L’Adunata nazionale Alpini che avrò luogo a Vicenza dal 10 al 12 maggio, sarà anche una grande occasione di promozione della città e del suo patrimonio, oltre che di diffusione della cultura alpina che nel Vicentino affonda radici profonde. Per questo motivo il Comune di Vicenza e l’Associazione nazionale Alpini hanno pensato anche ad un ricco calendario di mostre ed eventi culturali, con iniziative e promozioni speciali che coinvolgeranno i Musei civici e il trasporto pubblico locale di SVT.
Le proposte sono state presentate oggi in Sala Stucchi dall’assessore ai grandi eventi Leone Zilio, dall’assessore alla cultura, al turismo e all’attrattività della città Ilaria Fantin e dal presidente della sezione ANA di Vicenza Lino Marchiori.
Per l’Adunata nazionale Alpini 2024 è intervenuto il responsabile del settore mostre e cultura, generale Stefano Basset; per SVT era presente il presidente Simone Vicentini.

L’Adunata, ha commentato l’assessore Zilio, avrà un’importante connotazione culturale: chi verrà a Vicenza dal 10 al 12 maggio potrà conoscere non solo la storia e il mondo alpino, ma anche le bellezze della nostra città: «Mostre, eventi e tutte le nostre proposte, molte delle quali si terranno nei nostri palazzi, saranno ad ingresso gratuito, mentre promozioni speciali consentiranno di visitare i nostri musei non solo nei tre giorni dell’adunata, ma tutto l’anno. Invito quindi anche i vicentini a rimanere in città e a godere del clima di festa che ci sarà in quei giorni».

«Abbiamo pensato di introdurre giornate di apertura straordinaria e di prolungare l’orario di alcuni musei, il venerdì e il sabato dell’Adunata, per offrire non solo ai visitatori che giungeranno in città ma anche ai vicentini tante opportunità per scoprire una città diversa e viva, per visitare i musei e le numerose mostre promosse proprio per l’occasione – ha spiegato l’assessore alla cultura, al turismo e all’attrattività della città Ilaria Fantin -. Ma desideriamo che chi giunge in città possa vedere anche la mostra Pop/Beat, una mostra colorata e adatta alle famiglie, per la quale offriremo il biglietto ridotto a chi si presenterà con il cappello da alpino. E poi ancora la Vicenza Card, che permette di visitare l’intero circuito museale sarà proposta ad una tariffa ridotta se acquistata esibendo il biglietto speciale Svt».

«Un territorio così fortemente alpino ha suscitato il desiderio di offrire una serie variegata di iniziative, eventi e mostre – ha sottolineato il generale Stefano Basset- che ha coinvolto non solo la città, ma anche tutta la provincia di Vicenza. Grazie alla collaborazione delle istituzioni e dei tanti gruppi Alpini, siamo riusciti a organizzare una collana di eventi che inizia prima dell’adunata nazionale e la accompagna fino alla sua conclusione».

«SVT ha studiato questa tariffa, d’intesa con Comune e Provincia, per proporre un’offerta tariffaria conveniente che rappresenti un’opportunità per gli ospiti della Città nel periodo dell’Adunata e allo stesso tempo per avvicinare alla mobilità collettiva, in questa occasione, anche quei vicentini che magari non prendono molto spesso i mezzi pubblici» – commenta il presidente di SVT Simone Vicentini.

21 mostre ad ingresso gratuito

Sono 21 le esposizioni che illustreranno vari aspetti legati alla storia degli Alpini attraverso immagini, oggetti, foto, documenti, disegni, quadri.
Le mostre, quattro delle quali si svolgono in altri Comuni, si potranno visitare durante i giorni dell’Adunata e resteranno aperte per un periodo più ampio. Saranno tutte ad ingresso gratuito. Per aggiornamenti su date e orari consultare il sito https://www.adunatalpini.it/
Delle 17 mostre che si terranno a Vicenza, 13 sono ospitate in sedi di proprietà del Comune di Vicenza.

I Musei civici coinvolti saranno le Gallerie di Palazzo Thiene con quattro esposizioni:”I valori alpini nei 152 anni dalla Costituzione”, “Ubaldo Oppi pittore Alpino”, “Gli Alpini nella Prima Guerra Mondiale” e “La Battaglia dell’Ortigara”; il Museo del Risorgimento e della Resistenza con due mostre: “Maurizio Lazzaro de’ Castiglioni, un Alpino con un posto nei Giusti” e “Giuliano Gozi alpino Sanmarinese”; il chiostro di Santa Corona con “La guerra tra i ghiacci dell’Ortles”.

Nella sede della Biblioteca Bertoliana di Palazzo Cordellina si potrà vedere la mostra “Lontani da ogni bene, dispersi nel silenzio, prossimi alle stelle. In viaggio con Giulio Bedeschi e le Centomila gavette di ghiaccio” e nel chiostro di San Lorenzo focus su “Le donne nelle guerre italiane”.

Al Santuario di Monte Berico si approfondirà la missione “ONUMOZ-Operazione Albatros” e la storia del “4° Reggimento Alpini Paracadutisti Ranger”.

Verranno inoltre coinvolti i quartieri, con esposizioni a Villa Lattes e Villa Tacchi.

Altre mostre saranno proposte alla Stamperia d’Arte Busato, l’Oratorio dei Proti, la Cittadella degli Alpini che sarà allestita a Campo Marzo proprio in occasione dell’Adunata.

Gli altri Comuni coinvolti sono Montecchio Maggiore con il Museo civico delle Forze Armate, Arzignano con la Galleria Achille Beltrame, Quinto Vicentino con Villa Thiene e Valli del Pasubio con Forte Maso.

14 eventi ad ingresso libero

Nei giorni dell’Adunata e in quelli che la precedono sono previsti 14 eventi ad ingresso libero in città (9) e fuori città (4, a Thiene, Quinto Vicentino, Malo e Arzignano): si tratta di concerti, presentazioni di libri, di cd, spettacoli teatrali, cerimonie commemorative, presentazioni di progetti e visite culturali che coinvolgono le scuole.

Musei e mostre con promozioni ed orario prolungato

I musei della città saranno aperti in via straordinaria lunedì 6 e lunedì 13 maggio e alcune sedi osserveranno orari di apertura prolungata per consentire un maggior afflusso: Teatro Olimpico e Gallerie di Palazzo Thiene saranno aperti con orario continuato dalle 9 alle 22, venerdì 10 e sabato 11 maggio.

Anche la Basilica palladiana sarà aperta più a lungo venerdì 10 e sabato 11 maggio, dalle 10 alle 22. Inoltre chi si presenterà all’ingresso con il cappello da alpinodurante i tre giorni dell’Adunata avrà il biglietto ridotto a 11 euro anzichél’intero a 13 euro per visitare la mostra “POP /BEAT, Italia 1960-1979. Liberi di Sognare” (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura, https://www.mostrapopbeat.it/).

Informazioni sui Musei del circuito museale cittadino: https://www.museicivicivicenza.it/it/

Biglietto speciale per il trasporto pubblico e sconto sulla Vicenza card per visitare i musei

Per agevolare gli spostamenti degli alpini e dei cittadini che vorranno partecipare all’Adunata, oltre al potenziamento delle corse degli autobus e dei centrobus, sarà a disposizione un biglietto speciale valido dal 10 al 12 maggio su tutti gli autobus del trasporto pubblico di SVT urbani, extraurbani e provinciali al costo di 10 euro. Il biglietto speciale può essere acquistato in tutte le biglietterie e rivendite autorizzate SVT oppure online nel sito www.svt.vi.it

Con il biglietto sarà possibile acquistare a tariffa ridotta (15 euro, anziché 20 euro) la Vicenza card per la visita di 12 musei e monumenti del circuito museale cittadino: Teatro Olimpico, Museo civico di Palazzo Chiericati, Museo Naturalistico Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza, chiesa di Santa Corona, Gallerie di Palazzo Thiene, Museo Diocesano, Gallerie d’Italia – Vicenza, Palladio Museum, Basilica Palladiana (mostre escluse), Museo del Gioiello e Torrione di Porta Castello. Eccezionalmente la card, che solitamente dura 8 giorni, sarà utilizzabile per un anno, fino all’Adunata Alpini di Biella 2025. Sarà sufficiente esibire il biglietto SVT dotato di qrcode nelle biglietterie del circuito museale: all’ufficio IAT (Informazione Accoglienza Turistica in piazza Matteotti 12) e in Basilica Palladiana.

Saranno inoltre a disposizione tre infopoint che, oltre a fornire informazioni turistiche, venderanno la Vicenza card. Gli infopoint saranno collocati in piazza Matteotti, a Monte Berico accanto al Santuario e all’esterno della stazione ferroviaria.

Cartoline dell’Adunata e annullo filatelico

Dal 10 al 12 maggio ai punti vendita in Contra’ Garibaldi e in viale Roma sarà possibile acquistare, al prezzo di 10 euro, il cofanetto con le cartoline ufficiali della 95ª Adunata. La custodia, sulla quale è raffigurato il manifesto dell’Adunata, contiene 3 cartoline d’autore, realizzate dall’artista vicentino Galliano Rosset, rappresentative della città e del territorio in connessione con il mondo degli Alpini. Sulla prima cartolina sono raffigurati il Torrione, sede della Sezione Vicenza “Monte Pasubio” e il monumento alle sette aquile di Monte Berico; in primo piano il patriota Cesare Battisti, irredentista e ufficiale degli Alpini nel battaglione Vicenza. La seconda cartolina è dedicata al Monumento degli Alpini che si trova davanti alla stazione di Vicenza, inaugurato nel 2022, in occasione del centenario della Sezione. L’ultima cartolina riporta ai luoghi della memoria con l’immagine dei sacrari dei Monti Pasubio e Cimone, di Asiago e del Monte Grappa, affiancati alle Croci commemorative della Prima Armata, dell’Armata degli Altipiani e della Quarta Armata. Tre sono anche i francobolli speciali, dedicati ai cento anni dell’Associazione Nazionale Alpini, allo scrittore Mario Rigoni Stern e al beato Teresio Olivelli, mentre gli annulli filatelici pensati in accordo con Poste Italiane, differenti per ogni giorno di manifestazione, raffigurano il logo dell’Adunata. Il costo della cartolina singola senza annullo è di 1 euro.

Galliano Rosset, autore dei disegni delle cartoline dell’Adunata, è uno dei principali esponenti della cultura popolare vicentina e veneta. È artista poliedrico: si occupa di ceramica, pittura, restauri, ma è anche esperto di culinaria. In veste di storico e ricercatore è autore di numerose pubblicazioni sulle vicende e le tradizioni locali del Veneto.

 

——
Fonte: Adunata nazionale Alpini 2024, le iniziative culturali e promozioni , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza