Adunata nazionale alpini 2024, trasporto pubblico locale potenziato in corse e orari

137

Nei tre giorni dell’Adunata nazionale alpini 2024, dal 10 al 12 maggio, fondamentale sarà il servizio di trasporto pubblico per l’arrivo in città e per gli spostamenti al suo interno, con l’obiettivo di alleggerire il traffico automobilistico e garantire il pieno svolgimento di una manifestazione per la quale sino attese 400mila persone.
Per questo motivo Comune di Vicenza e Alpini hanno chiesto a SVT, gestore del trasporto pubblico locale, di mettere a punto un piano di potenziamento e ampliamento del servizio.
Il piano è stato illustrato questa mattina a Palazzo Trissino, presenti l’assessore ai grandi eventi Leone Zilio, l’assessore alla mobilità e trasporti Cristiano Spiller; per l’Adunata nazionale alpini 2024 srl Emiliano Galvanetto, coordinatore Gruppi di Lavoro, il presidente di SVT Simone Vicentini e il city manager per Vicenza di RideMovi Marco Prosdocimi.

«Grazie a un grande lavoro di progettazione – ha annunciato l’assessore ai grandi eventi Leone Zilio è pronto un maxi piano di potenziamento delle corse degli autobus e di ampliamento degli orari, oltre che di rimodulazione di alcuni percorsi, a servizio dei vicentini e di chi parteciperà all’Adunata. Complessivamente, durante le tre giornate dell’Adunata nazionale degli Alpini a Vicenza SVT metterà in campo oltre 6.500 corse, di cui 2.170 per il solo servizio di bus navetta. Anche RideMovi intesificherà il servizio di bike sharing. Per agevolare al massimo l’arrivo degli alpini con i treni, infine, RFI rinforzerà il servizio ferroviario in termini di frequenza delle corse per e da Vicenza e di estensione delle partenze fino a tarda notte».

«Questo piano – ha aggiunto il presidente di SVT Simone Vicentini – è il risultato di mesi di lavoro di progettazione da parte del nostro Ufficio Movimento in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale. La gestione del trasporto pubblico locale durante un evento di questa portata rappresenta una sfida organizzativa di grande rilievo, per la quale SVT si è preparata con attenzione. L’obiettivo è da una parte rendere il più possibile agevoli gli spostamenti per i partecipanti alla manifestazione, che come noto soggiorneranno in tutta la Provincia, dall’altra garantire ai vicentini un sistema di mobilità efficiente pur in presenza delle indispensabili limitazioni alla circolazione stradale. In questa prospettiva ritengo che l’Adunata potrà essere una dimostrazione di efficienza del sistema di trasporto pubblico locale e un’opportunità per avvicinare a quest’ultimo nuovi utenti».

«La card SVT da 10 euro – ha commentato Emiliano Galvanetto, coordinatore Gruppi di Lavoro Adunata nazionale alpini 2024 srl – è il risultato di un grande lavoro tra la società di trasporti, Alpini, Comune e Provincia, atto a incentivare l’uso dei mezzi pubblici. Anche per quanto riguarda i treni, che portano direttamente nel cuore dell’Adunata, abbiamo ottenuto da RFI il raddoppio della potenzialità, in termini di frequenza dei convogli e di prolungamento d’orario, delle 4 linee strategiche per Vicenza».

«Oltre che rafforzare l’attuale flotta di 100 biciclette elettriche e 200 biciclette muscolari – ha annunciato Marco Prosdocimi, city manager per Vicenza di RideMovi, che gestisce il servizio di bike sharing in città, potenzieremo l’attività di raccolta e ridefiniremo la ridistribuzione dei mezzo in modo da farli trovare laddove servono, con una scontistica sull’abbonamento giornaliero che per quei tre giorni costerà 6,90 euro anziché 14,90 euro».

«Questa adunata – ha concluso l’assessore alla mobilità e ai trasporti Cristiano Spiller – sarà anche una grande occasione per vivere la città in modo diverso, dal punto di vista della mobilità. Sarà più difficile e in alcune zone vietato muoversi con l’auto privata, ma sarà più facile raggiungere Vicenza con il servizio ferroviario rinforzato, arrivare dalla provincia e muoversi all’interno della città grazie al potenziamento del tpl, spostarsi in bicicletta e a piedi lungo strade del centro che saranno libere dalle auto».

Servizio extraurbano: da sette diverse direttrici interscambio con navette alle porte della città
Nell’ambito di questo programma speciale modificato, nelle giornate del 10, 11 e 12 maggio le corse del servizio extraurbano in ingresso a Vicenza faranno capolinea nelle zone di interscambio previste alle porte della città, anziché nell’autostazione di viale Milano. Dalle aree di interscambio  esterne sarà possibile raggiungere il centro urbano tramite un servizio continuativo di bus navetta ad alta frequenza. Inoltre, nella giornata di domenica, l’autostazione SVT, come anche la stazione ferroviaria, non saranno infatti in alcun modo raggiungibili in auto e, quindi, il servizio di bus garantirà il collegamento da e per le zone di interscambio.
Nel dettaglio, le linee E01-E02-E29-E31-E32-E34 provenienti da ovest faranno capolinea in zona Fiera (via del Commercio), da dove partiranno i mezzi della linea 120 di bus navetta; le linee E13-E17-E18-E19-E23 provenienti da nord-ovest si arresteranno in zona Villaggio del Sole (via Nikolajewka), da dove partirà la linea navetta 700; le linee E04-E07-E28-E33-E35 provenienti dalla Riviera Berica si fermeranno a Vicenza Est (via Zamenhof), da dove si potrà proseguire con la navetta (linea 190); le E27-E80 provenienti da sud-est avranno anch’esse capolinea a Vicenza Est in via Zamenhof, con collegamento diretto con la navetta (linea 190); le linee E05-E15-E20-E21 provenienti da nord/est faranno capolinea in viale Cricoli, dove poi sarà possibile prendere la linea navetta 300; la linea E47 proveniente da est farà anch’essa capolinea in viale Cricoli, con la possibilità quindi di proseguire con la linea navetta 300; infine la E06 proveniente dalla dorsale dei Berici si fermerà a Monte Berico in piazzale della Vittoria, da dove partirà la linea urbana 18.
Parallelamente a questa riorganizzazione, SVT ha disposto il potenziamento di otto linee rispetto al normale servizio extraurbano previsto quando le scuole sono chiuse. Il potenziamento delle corse riguarda in particolare la fascia oraria pomeridiana in direzione Vicenza e in serata in uscita dalla città per il rientro.
Inoltre per fornire un servizio il più capillare possibile nella giornata di sabato 11, che normalmente prevede un servizio ridotto rispetto agli altri giorni feriali, saranno effettuate le stesse corse attive dal lunedì al venerdì. Il servizio sarà potenziato anche domenica 12 maggio rispetto al normale servizio festivo, sia nella fascia mattutina in direzione Vicenza sia nella fascia pomeridiana e serale per i ritorni.

Servizio urbano e suburbano integrato con bus navetta dai punti alloggiamento e prolungato fino alle 24 venerdì e sabato
Nelle giornate di venerdì 10 e sabato 11 maggio sarà mantenuto gran parte del servizio ordinario suburbano che collega il capoluogo con i Comuni contermini, ma con frequenza ridotta e percorsi limitati a seguito delle modifiche alla viabilità cittadina, che vedrà l’attivazione delle aree “rossa” e “arancione”.
Parallelamente sarà attivo un servizio di bus navetta dai punti di alloggiamento dei partecipanti all’Adunata (via Zamenhof /Vicenza est, parcheggi di viale Cricoli, Parco della Pace in via Sant’Antonino, Fiera / Zona Industriale, Villaggio del Sole) ai punti di interesse in centro a Vicenza.
Nelle giornate di venerdì 10 e sabato 11 l’orario di servizio delle linee urbane, suburbane e delle navette sarà prolungato fino alle 24, anche per garantire un servizio ai lavoratori del centro storico.
Anche domenica 12 maggio il servizio suburbano sarà ridotto nella frequenza delle corse e limitato nei percorsi rispetto al normale programma dei giorni festivi, mentre sarà attivo un servizio di bus navetta dai punti di alloggiamento dei partecipanti all’Adunata alla zona di ammassamento e quindi dalla zona di scioglimento ai punti di alloggiamento.

Biglietto speciale a 10 euro
SVT mette a disposizione un biglietto speciale valido dal 10 al 12 maggio su tutti gli autobus del trasporto pubblico urbani, extraurbani e provinciali al costo di 10 euro. Il biglietto speciale può essere acquistato in tutte le biglietterie e rivendite autorizzate Svt oppure online nel sito https://www.svt.vi.it/

Biciclette elettriche – Bike sharing
Sarà anche possibile utilizzare il servizio di bike sharing gestito da RideMovi Spa, che nei tre giorni dell’adunata metterà a disposizione una flotta rafforzata di e-bike, con uno speciale abbonamento giornaliero, illimitato, al costo di 6,99 euro anziché 14,99. https://www.ridemovi.com/it/

Rfi Trenitalia
Rfi ha confermato ai responsabili della viabilità di l’Adunata nazionale alpini 2024 srl la massima disponibilità a favorire gli spostamenti su rotaia.
Nelle tre giornate di venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 maggio saranno intensificate le corse dei treni per e da Vicenza, in particolare sulle tratte Verona-Venezia, Vicenza-Bassano, Vicenza-Treviso e Vicenza-Schio.
L’operatività dei treni sarà inoltre estesa oltre i normali orari di servizio, fino a notte fonda, in modo da movimentare migliaia di persone in più rispetto all’usuale traffico ferroviario, con il duplice obiettivo di agevolare gli utenti e andando a sollevare la viabilità su strada.
Particolare importanza riveste il trasporto ferroviario regionale. Il Veneto è infatti la regione “più alpina d’Italia” e le percorrenze su Vicenza, con il rafforzamento dei servizi, sono molto agevoli.
L’invito dell’organizzazione è quindi quello di utilizzare massicciamente il servizio ferroviario. Fin dalle prime ore di domenica 12, dalla stazione dei treni è previsto un apposto servizio di bus navetta per portare comodamente i partecipanti nella zona di ammassamento e partenza della sfilata.

——
Fonte: Adunata nazionale alpini 2024, trasporto pubblico locale potenziato in corse e orari , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza