Agsm Aim e Caritas insieme per aiutare persone e famiglie in difficoltà economica

417
agsm aim e caritas

Si rinnova anche nel 2023 la convenzione tra AGSM AIM e le Caritas dei territori di Verona e Vicenza, che insieme si impegnano a sostenere persone e famiglie che vivono situazioni di disagio economico e sociale

Se ne è discusso questa mattina nella Sala del CDA al terzo piano della sede di Verona di AGSM AIM. In particolare, l’accordo prevede di aiutare coloro che trovano difficoltà nel far fronte a impegni economici e finanziari per il soddisfacimento di esigenze di prima necessità, e dunque anche al pagamento di bollette di energia elettrica, teleriscaldamento e gas.  

AGSM AIM Energia, in accordo con la Caritas di Verona e Associazione di Carità San Zeno Onlus, e con la Caritas di Vicenza e Associazione Diakonia Onlus, si impegna ad aiutare famiglie e persone fragili mediante condizioni agevolate di rateizzazione del debito pregresso e del pagamento dei nuovi consumi al fine di consentire il regolare funzionamento dei servizi e, allo stesso tempo, di contenere e normalizzare il debito nei confronti di AGSM AIM.  

In particolare, tra gli strumenti principali previsti dalla convenzione, si segnalano:  

  • rateizzazione sull’intero debito accumulato per tutti i servizi erogati da AGSM AIM;  
  • condizioni agevolate per il pagamento del debito pregresso per bollette non pagate attraverso la sottoscrizione di un “Piano di Rientro”;   
  • impegno da parte di AGSM AIM a finanziare un fondo di solidarietà pari a 60.000 euro complessivi per l’anno in corso, che verrà utilizzato su indicazione di Caritas-Diakonia e Caritas-San Zeno in dialogo con Agsm Aim, destinato esclusivamente a pagare rate o bollette a favore di situazioni familiari o personali ritenute idonee per l’intervento; 
  • le Associazioni e AGSM AIM si impegneranno inoltre in progetti di educazione alla sostenibilità e al risparmio delle risorse energetiche, tramite i quali forniranno a famiglie e persone informazioni e mezzi necessari per renderle maggiormente consapevoli del corretto utilizzo dei servizi erogati, che tenda all’uso consapevole delle risorse energetiche, alla sostenibilità e alla sobrietà degli stili di vita.

Federico Testa, Presidente del Gruppo, ha sottolineato che il ruolo dell’azienda “oltre ad essere quello di garantire forniture e servizi convenienti ai cittadini, è anche quello di assicurare una presenza e un’attenzione costanti alle dinamiche sociali del territorio e delle comunità”. 

Gianfranco Vivian, vicepresidente di AGSM AIM ha poi sottolineato l’importanza della prossimità delle Caritas nelle comunità: “Ci è sembrato che questo tipo di intervento sul tessuto sociale fosse possibile solo grazie alle Caritas, le quali vivono, conoscono e si occupano direttamente delle problematiche delle famiglie e delle persone in difficoltà”. 

“Siamo contenti e grati di questa collaborazione che continua e che si raffina e migliora nel tempo”, ha detto Monsignor Gino Zampieri, direttore della Caritas di Verona. “Siamo consapevoli della sempre maggiore necessità di implementare misure e soluzioni di questo tipo, con la collaborazione di tutti, per consentire a chi è in difficoltà di vivere con dignità”.

“Secondo l’ultimo rapporto Istat, nel 2022 il 20,1% degli italiani risultava a rischio povertà”, ha commentato il direttore di Caritas Diocesana Vicentina, don Enrico Pajarin. “Una tendenza che osserviamo anche noi di Caritas Diocesana Vicentina, ad esempio tramite il servizio-segno S.T.R.A.D.E., che si occupa della valutazione del bisogno e dell’accompagnamento di chi si trova in difficoltà economica. L’anno scorso con questo servizio abbiamo incontrato 535 persone e effettuato 855 interventi di aiuto, il 33% dei quali riferiti proprio al pagamento di bollette. La convenzione che rinnoviamo oggi è dunque uno strumento di grande aiuto per un numero elevato di famiglie. Grazie a AGSM AIM per la sensibilità e l’impegno accanto a noi di Caritas”.