Alessandra Moretti si confronta sull’ecodesign con Tonello srl, Bonotto spa e Bedin Galvanica srl: l’intervista a Stefania Bedin e a relatrice dell’ESPR

1511

La settimana scorsa il Parlamento europeo ha approvato il Regolamento sull’ecodesign (ESPR, Ecodesign for Sustainable Products Regulation) di cui è stata relatrice l’eurodeputata vicentina del PD Alessandra Moretti che ha dichiarato: «Il Regolamento rappresenta una svolta con conseguenze importanti sulle nostre aziende e la stessa introduzione del passaporto digitale, che conterrà tutte le informazioni sul prodotto, garantirà che i consumatori possano fare delle scelte consapevoli nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori».
La politica vicentina, già vice sindaco nel 2008, deputata nazionale nel 2013, candidata come presidente alle regionali del 2015 dopo essersi, per ciò, dimessa da eurodeputata eletta nella circoscrizione Nordest nel 2019 e poi tornata a Bruxelles nel 2019 con numerosi incarichi, ha intenzione di avviare un confronto con le categorie economiche e sociali proprio sul Regolamento sulla progettazione ecocompatibile.

Alice Tonello e Alessandra Moretti
Alice Tonello e Alessandra Moretti

Proprio oggi, 20 luglio, Alessandra Moretti ha iniziato un

Giovanni Bonotto con Alessandra Moretti
Giovanni Bonotto con Alessandra Moretti

il suo tour dal Vicentino incontrando stamattina in azienda Alice Tonello con i dirigenti e le maestranze della Tonello s.r.l. di Sarcedo (macchine per lavanderie e tecnologie per il trattamento in capo e il finissaggio dei tessuti) e nel pomeriggio Giovanni Bonotto con i suoi collaboratori della Bonotto s.p.a. di Colceresa (manifattura tessile alla quarta generazione fondata da Luigi Bonotto nel 1912 per produrre, all’inizio, cappelli di paglia e ora un piccolo gioiello di produttività tessile in crescita parallela al sistema moda italiana).

A tarda mattinata, fra le due visite in provincia, l’eurodeputata è tornata in città per visitare la Bedin Galvanica dove è stata accolta dal fondatore e presidente Romolo Bedin per, poi, essere accompagnata nella visita, successiva al confronto conoscitivo sull’ESPR, da Stefania Bedin, CFO, e Giulio Bevilacqua, R&D Director, entrambi contitolari col fondatore Romolo della società che si occupa con 60 dipendenti, di cui 40 donne, di finiture galvaniche preziose per accessori della moda e del design, dall’abbigliamento alla calzatura, dalla pelletteria all’arredo.

Prima di pubblicare domani un ulteriore servizio video e scritto più dettagliato sull’incontro con i vertici aziendali e con i dipendenti, vi proponiamo in copertina, oltre che sul nostro canale Youtube LaPiù Tv e sull’omonima app scaricabile gratuitamente dagli store Android e iOs, l’intervista congiunta a Stefania Bedin, che sintetizza l’attività aziendale, e ad Alessandra Moretti, che ha descritto i contenuti e la valenza del Regolamento sull’ecodesign, una sorta di passaporto dei prodotti che, inquadrando un Qr Code, consente ai consumatori di conoscere tutti i dati qualificanti della filiera produttiva.

A fine intervista abbiamo inserito un video realizzato dalla Bedin Galvanica, dal titolo MetalMorfosi, un gioco di parole che descrive meglio di ogni descrizione come col lavoro e la creatività di aziende come questa eccellenza vicentina si possano trasformare in bellezza pura dei materiali di base, in questo caso dei metalli… galvanizzati.