Allianz Direct, la nuova assicurazione auto si paga online con Apple e Google Pay

24785
Auto in "vecchia" carrozzeria Usa

La rivoluzione tecnologica, cha ha iniziato a prendere le mosse dalla metà degli anni ’90 con l’avvento di Internet, ha portato dei cambiamenti notevoli con ricadute importanti nella vita di tutti i giorni, ma anche sotto il profilo psicologico e sociale. Senza andare troppo lontano, in mancanza di dati statistici, non è difficile immaginare la differenza, in termini numerici, tra chi possedeva un PC allora e chi ce l’ha ora. Ma per marcare le differenze si potrebbero confrontare altre cose, tipo il numero di italiani con almeno un conto corrente attivo negli anni ‘80.

Anche il campo assicurativo ha beneficiato moltissimo della rivoluzione tecnologica. Trenta anni fa, chi avesse avuto bisogno di attivare un nuovo contratto RC Auto avrebbe interpellato qualche agenzia assicurativa fino a ottenere una proposta reputata conveniente. Ora le richieste di preventivo possono essere fatte direttamente online, così come l’assicurazione auto online. Ma c’è di più, grazie alla disponibilità dei cosiddetti preventivatori, con una sola operazione e in pochissimo tempo, è possibile procurarsi più preventivi tra i quali scegliere quello più rispondente ai propri bisogni. Tra i software disponibili online segnaliamo il preventivatore pubblico dell’IVASS, l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni.

Ottenere più preventivi online è molto semplice, inizialmente è sufficiente inserire la targa dell’auto e la data di nascita del proprietario. I dati del modello da assicurare verranno recuperati direttamente dal PRA e non sarà quindi necessario inserirli manualmente nelle schermate successive. Di pari passo con i servizi, anche i metodi di pagamento online si sono fatti strada diventando, via via, sempre più sicuri e sofisticati. Se scopri le assicurazioni auto online di Allianz Direct, leader nel mercato delle assicurazioni online, dotata di un ottimo servizio clienti disponibile H24 per 365 giorni all’anno, scoprirai anche che puoi pagare la tua nuova polizza auto utilizzando Apple o Google Pay. Come funziona?

Presente negli USA fin dal 2014, Apple Pay può essere usato su tutti gli smartphone, a partire dalla versione 6, e da Aple Watch. Nei negozi fisici i pagamenti possono essere fatti in modalità contactless, mentre online è possibile fare acquisti presso i portali che contemplano Apple Pay tra i sistemi di pagamento. La App di pagamento si appoggia alla carta di credito dell’utente inserite nel proprio Wallet. è possibile associare più di una carta di credito e gli acquisti fatti non prevedono costi di commissione.

Google Pay è sbarcata di recente, 2018, anche in Italia. Si tratta di un servizio che permette di sincronizzare le proprie carte di credito o di debito con l’account personale di Google. La App di Google Pay permette di pagare in modalità contactless presso gli esercizi commerciali fisici, mentre online Google Pay può essere usata presso quei rivenditori che la prevedono tra i metodi di pagamento.