All’urlo di “galera” contro chi ha affossato il Vicenza Calcio i tifosi incitano ancora i giocatori biancorossi. La procura intanto ha chiesto il fallimento del club

232

Allo Stadio Menti la curva Sud era animata oggi pomeriggio da tanti tifosi accorsi all’allenamento a porte aperte della squadra al grido ” il Vicenza siamo noi” mentre ora con la richiesta da parte della Procura di Vicenza del fallimento del Lane sia pure con la possibilità dell’esercizio provvisorio per completare il campionato, messa in mora dei calciatori a parte, è palese a tutti anche quello che che era “incomprensibile ” per Achille Variati e che fino al 13 dicembre anche la magistratura non “voleva” vedere per lasciare tempo al club  (“Buco di 14 mln del Vicenza Calcio senza acquirenti: dopo la BPVi si profila un altro crac annunciato. Il Comune fuori di 500.000 euro, la magistratura non vede“) .

Partitella del Vicenza Calcio con la palla alla manoDurante la partitella alla mano di allenamento i giocatori  sono stati accompagnati da continui cori di incitamento al Vicenza Calcio, nonostante tutto e nonostante il crollo dell’ultimo simbolo della dignità della città.

L’allenatore Nicola Zanini al termine dell’allenamento è andato a salutare i tifosi della curva Sud che lo hanno applaudito mentte la parola più urlata che veniva giù dagli spalti era “galera!“”. Non si facevano riferimento precisi ma non era difficile immaginare i destinatari.