Animali al voto: sono 9 i neoeletti che avevano aderito all’iniziativa pro-pet

380
animali al voto

Animali al voto? No, non è una provocazione, ma la volontà di sottolineare come anche loro abbiano una rappresentanza in Parlamento, come spiega meglio l’associazione Animal Equality Italia che, con un raggruppamento di sigle, aveva lanciato l’iniziativa “Anche gli animali votano”.

Sono dunque 9 i deputati e senatori eletti alle elezioni politiche dello scorso 25 settembre (leggi qui) che hanno aderito al programma, mentre altri 8 sensibili al tema si faranno portavoce della tutela degli animali nel nuovo Parlamento.

Animal Equality ricorda che l’iniziativa, a livello partitico, era stata sottoscritta da cinque forze politiche e che ora sarà portata in Parlamento da Bellucci (FdI), Bonelli (Verdi), Brambilla (FI), Evi (Verdi), Lacarra (Pd), Rando (Pd), Zan (Pd), Zanella (Verdi) e Zaratti (Verdi).

A loro si aggiungeranno almeno altri otto parlamentari sensibili ai temi animalisti:Biancofiore (Noi Moderati), Costa (M5S), Dalla Chiesa (FI), Di Lauro (M5S), Frassinetti (FdI), Maiorino (M5S), Rizzetto (FdI) e Unterberger (Svp).

“A loro vanno i nostri complimenti – fanno sapere le 13 associazioni promotrici – con l’auspicio che si creino su ogni tema ampie maggioranze trasversali a partire dai temi che hanno visto in campagna elettorale la convergenza degli impegni programmatici della maggior parte dei partiti: l’inasprimento e la maggiore efficacia delle sanzioni contro il maltrattamento e l’abbandono degli animali, la prevenzione del randagismo e il sostegno alle adozioni responsabili di cani e gatti, la riduzione dell’Iva su cibo e prestazioni veterinarie oggi soggetti a tassazione come beni di lusso, l’istituzione di un Garante nazionale dei diritti degli animali, la realizzazione di campagne di formazione e informazione sul rispetto degli animali e l’educazione ambientale. Le associazioni animaliste chiedono quindi che quindi questi temi si concretizzino al più presto in nuove ed efficaci leggi”.

E ancora: “Siamo invece fortemente preoccupate per gli animali selvatici, stretti nel programma di Governo del Centrodestra fra la necessità della salvaguardia della biodiversità anche attraverso l’istituzione di riserve naturali e la promessa di interventi di contrasto alla proliferazione della fauna, come possibilità di estendere ancora di più la caccia, nonché per l’impegno di questi partiti a incentivare i sistemi intensivi d’allevamento degli animali”.

Le associazioni firmatarie del manifesto #ancheglianimalivotano sono: Animal Equality Italia, Animalisti Italiani, Animal Law Italia, CiWF Italia, ENPA, Essere Animali, Humane Society International/Europe, LAC, LAV, LEIDAA, LNDC Animal Protection, OIPA e Save the Dogs and Other Animals.