98 anni fa, a Roma, veniva sequestrato e ucciso dai fascisti di Mussolini, Giacomo Matteotti.

Il PSI vicentino ha deposto delle rose in piazza Matteotti, sotto la targa dedicata al martire socialista.

In precedenza, ieri, i socialisti vicentini hanno partecipato alla manifestazione in piazza dei Signori, per rintrodurre la clausola antifascista nel Regolamento comunale di Vicenza.

Il fascismo dell’orbace e del manganello è forse stato relegato in un angolo fetido della nostra società, ma quelli che furono i valori di riferimento del fascismo, la violenza come strumento per imporre le proprie idee, l’affarismo senza reticenze morali e tanto meno legali, il governo politico ed economico dei pochi sui molti, rimangono un tratto fondamentale della società italiana.

Battersi contro questo fascismo è per noi socialisti un valore fondante a cui non intendiamo rinunciare.

Giuseppe Maria Toscano                                                                       Luca Fantò

Segretario provinciale PSI Vicenza                                    Segretario cittadino PSI Vicenza