Purtroppo ci troviamo in una condizione atmosferica deleteria per la salute, pertanto è opportuno esserne consapevoli per poter adottare le dovute tutele“. Sono le parole allarmanti dell’assessore al territorio Lucio Zoppello.
La pessima qualità dell’aria in tutto il territorio regionale manifesta la necessità di adottare comportamenti a tutela della salute pubblica e per limitare il più possibile l’immissione in atmosfera di inquinanti. E’ quanto sostiene la Regione Veneto in una circolare indirizzata alle Province venete, ai Comuni capoluogo e alle aziende Ulss per sottolineare l’elevata concentrazione di pm10 che potrebbe ridursi grazie al ricambio d’aria con venti da est previsto per questa sera o tutt’al più da stanotte, ma che permane critica.
“Ricordo quindi che – conclude Zoppello – in particolare anziani, bambini e persone affette da particolari patologie, dovrebbero limitare al minimo indispensabile le uscite all’aria aperta. Se possibile adottare comportamenti che riducano l’immissione in atmosfera di inquinanti: utilizzare meno l’auto a favore dei mezzi pubblici, tenere basso il riscaldamento in particolare quando non si è in casa“.
Per ulteriori suggerimenti consultare la scheda “Consigli per una città migliore”