Auto pirata a Fara Vicentino urta ciclomotore, sedicenne al S. Bortolo con trauma cranico

187
Auto pirata a Fara Vicentino

Auto pirata a Fara Vicentino. Ore 18:20 del 7.01.2019. Un ragazzo sedicenne di Sarcedo, sul lato destro della carreggiata, stava spingendo a mano il proprio ciclomotore in via Ortigara con direzione Sarcedo. Poco prima del Ponte sull’Astico, così come riferito da un suo conoscente che lo seguiva a piedi, veniva urtato da tergo da un veicolo e sbalzato a lato strada, finendo nella scarpata lato destro.

Il giovane veniva soccorso e trasportato al reparto di rianimazione di Vicenza con trauma cranico. Il conducente dell’auto pirata non si fermava ma sono in corso accertamenti sui varchi e sugli impianti di video sorveglianza pubblici e privati, i cui dati verranno aggiunti alla descrizione del veicolo fornita dai testimoni.

L’appello della Polizia Locale Nord Est Vicentino

L’invito a non peggiorare una posizione che già in questo momento appare difficile è rivolto dalla Polizia locale del Consorzio di Polizia Locale Nordest Vicentino di Thiene alla persona sull’auto pirata che ha cagionato il sinistro stradale. Infatti, c’è l’ipotesi dei reati di omissione di soccorso e di fuga, contemplati dall’articolo 189 del Codice della strada che impone l’obbligo di fermarsi dopo un incidente e quello di prestare assistenza alla persona ferita.

Possibili conseguenze

Pesanti anche le conseguenze per il responsabile: reclusione da 6 mesi a 3 anni con ritiro della patente da 1 a 3 anni per chi non si ferma in caso di incidente con danno alle persone; reclusione da 1 a 3 anni e la sospensione della patente da 1 anno e 6 mesi a 5 anni per chi non rispetta l’obbligo di assistere una persona ferita. Previsto, invece, ed è questo uno dei motivi dell’appello lanciato dalla Polizia Locale, uno sconto della pena se il conducente si mette a disposizione dell’autorità giudiziaria entro le 24 ore successive al fatto.

Polizia Locale Nord Est Vicentino