Auto sospesa tra argine e fiume Guà: settantenne salvato da due Carabinieri

154
Breaking news su carabinieri
Breaking news su carabinieri

A Montecchio Maggiore, via Cal de Guà, alle 07.15 di questa mattina, un passante si accorgeva che, sull’argine del fiume, c’era un’autovettura in bilico con una persona all’interno. Pertanto, subito allertava il 112 dei Carabinieri.

Sul posto è interveniva tempestivamente la pattuglia della Stazione Carabinieri di Arzignano (VI). Arrivati sull’argine del fiume i due militari notavano che l’autovettura, una Subaru Justy, era per metà a sbalzo nel vuoto ed oscillante tra la sommità dell’argine e il fiume. All’interno del veicolo c’era un uomo che non dava segni di vita.

L’Appuntato Saviano Calabretto per evitare che l’auto precipitasse nelle acque torbide del canale sottostante, saliva sul cofano dell’auto facendo da contrappeso, mentre il parigrado Ettore Vaccaro (capo equipaggio) riusciva a estrarre il conducente – F.R. di Arzignano, classe 1948 – che presentava ferite alla testa. Il malcapitato, dopo essere stato messo in sicurezza, riprendeva i sensi rimanendo però in evidente stato confusionale.

Sul posto giungeva, poco dopo, il personale dei Vigili del Fuoco di Arzignano che metteva in sicurezza l’autovettura e, contestualmente, un’ambulanza del SUEM 118 trasferiva il ferito all’ospedale di Arzignano. Quest’ultimo è ancora ricoverato in prognosi riservata per una emorragia cerebrale.

La tempestiva chiamata del cittadino ai Carabinieri, il pronto intervento degli Appuntati dell’Arma, nonché il successivo intervento dei Vigili del Fuoco e del SUEM, hanno consentito di evitare conseguenze nefaste e salvare la vita all’anziano.