“Nei giorni scorsi – scrive nella nota che pubblichiamo il deputato vicentino della Lega Erik Pretto, Presidente del IX Comitato interno alla Commissione bicamerale Antimafia – ho provveduto a inviare a tutte le Amministrazioni comunali del Veneto interessate dalla presenza di beni sequestrati e confiscati sul loro territorio, la Relazione finale prodotta dal IX Comitato, organismo interno alla Commissione bicamerale Antimafia, che ho l’onore di presiedere.

“La Relazione – prosegue l’on. Erik Pretto – contiene il “Vademecum per gli Enti locali”, ideato per spiegare in maniera semplice e precisa agli Amministratori locali come poter individuare tali beni, come chiederne la destinazione, come valorizzarli e come impiegarli a beneficio della collettività. La Relazione prodotta dal IX Comitato per l’analisi delle procedure di gestione dei beni sequestrati e confiscati alle mafie, approvata all’unanimità dalla Commissione bicamerale Antimafia, è frutto della sinergia e del lavoro congiunto tra Istituzioni, associazioni di categoria ed Enti del Terzo Settore che operano sul campo”.

“Ritengo di fondamentale importanza, infatti, la collaborazione e la continua comunicazione tra Istituzioni e cittadini – conclude il deputato Erik Pretto -, in quanto solo da un utilizzo efficiente delle risorse territoriali e dal coinvolgimento delle comunità possono nascere esperienze virtuose di reimpiego dei beni già costruiti o comprati dalle organizzazioni malavitose con fondi illeciti, in un’ottica di maggior legalità e senso civico”.

Articolo precedenteLR Vicenza-Pordenone 1-0: Da Cruz… un lampo di luce
Articolo successivoProcesso Pfas, Massimo M. Follesa (Cittadini Attivi Trissino): “testi della ‘accusa’ alcuni tecnici Arpav possibili “imputati” in altri contesti e luoghi”
Giovanni Coviello (nato l'8-12-1950) è il direttore responsabile di ViPiu.it, nata come testata cartacea VicenzaPiù il 25 febbraio 2006, poi cresciuta dal 2008 con la sua versione web, che ha integralmente sostituito quella cartacea dal 1° gennaio 2016, e che, da due anni, ha assunto la denominazione attuale, non connotata geograficamente, a significare che il quotidiano web indipendente si occupa di notizie e approfondimenti su Veneto (focus Vicenza), Nord est in genere, Lazio con focus su Roma istituzionale e storica, Riviera di Ulisse e Monti Aurunci, Italia e uno sguardo su Europa e mondo. Dopo un'iniziale esperienza da ingegnere elettronico come ricercatore volontario universitario a Roma (1976) e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (Accademia di Livorno, 1976-78) ha maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore dell'informatica (1978-1993), ha ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi si è occupato di marketing e gestione sportiva di vertice (volley femminile di A1 a Roma e Vicenza) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, è stato direttore editoriale di un inserto di marketing internazionale su Pc Week (Mondadori Informatica), collaboratore di Espansione (Mondadori), per poi concentrarsi direttamente dal 2008 sulle edizioni giornalistiche. È giornalista professionista, ha curato vari libri e pubblicato direttamente, tra questi, “Vicenza. La città sbancata”, “BPVi. Bugie Popolari Vicentine”, “BPVi. Risparmiatori ingannati. L’azione di (ir)responsabiltà”, “Roi, la fondazione demolita”.