Benvenuti a Vicenza amici Alpini: commercianti ed esercenti pronti all’Adunata nazionale

250
Il presidente di AA2024 Pinamonti e il presidente di Confcommercio Piccolo firmano la convenzione per l'Adunata
Il presidente di AA2024 Pinamonti e il presidente di Confcommercio Piccolo firmano la convenzione per l'Adunata

Con l’obiettivo di lavorare al meglio in sinergia in vista dell’Adunata Nazionale degli Alpini, è stata sottoscritta nei giorni scorsi, nella sede della Confcommercio di Vicenza, la Convenzione tra l’Associazione del commercio del turismo e dei servizi della provincia di Vicenza, Associazione Nazionale Alpini e Adunata Alpini 2024 srl.

L’organizzazione della 95ª Adunata nazionale degli Alpini, che sarà a Vicenza dal 10 al 12 maggio, potrà contare così anche sull’accoglienza coordinata e festosa di tanti negozi, ristoranti, bar e altre attività commerciali della città. A sottoscrivere il documento, che regola i rapporti istituzionali ed economici tra le parti e le impegna in precisi compiti, sono stati il presidente di Confcommercio Vicenza Nicola Piccolo e il presidente Adunata Alpini 2024 srl Maurizio Pinamonti.

Il presidente Piccolo ha fatto rilevare come la convenzione metta nero su bianco l’impegno di Confcommercio a collaborare, dato che il successo dell’evento farà bene a Vicenza, che sarà in primo piano sulle cronache nazionali come città ospitante degli Alpini. «Desideriamo tutti che l’adunata sia un evento di grande festa – ha aggiunto -, con una grandissima partecipazione, nel massimo rispetto della città e dei valori che le Penne Nere rappresentano da sempre. Posso fin d’ora assicurare che l’impegno dei commercianti ed esercenti di Vicenza sarà massimo e di questo ringrazio tutti gli operatori che daranno il loro contributo all’evento. Come Confcommercio Vicenza distribuiremo loro un kit di benvenuto agli Alpini e promuoveremo sconti sugli acquisti e sulle consumazioni per tutti i partecipanti all’Adunata”.

Il kit distribuito ai commercianti “Amici degli Alpini” sarà composto da una bandierina dell’Adunata, una bandiera italiana, vetrofanie e locandine dell’evento e copie della Guida all’Adunata nazionale 2024. Inoltre in base alla convenzione, Confcommercio Vicenza garantisce che commercianti ed esercenti aderenti all’iniziativa si impegnano a rispettare i prezzi autonomamente indicati sulle locandine esposte nei locali dell’esercizio commerciale, a garantire qualità e convenienza dei prodotti e servizi e ad accogliere con amicizia e cortesia gli Alpini e tutti gli ospiti in territorio vicentino durante l’Adunata. Per ristoranti, trattorie, pizzerie aderenti all’iniziativa, inoltre, l’impegno di scontare del 10% il conto del pranzo o della cena, mentre per i bar di applicare agli amici Alpini prezzi agevolati sulle consumazioni; ad esempio, un calice di vino da 10 cl. costerà 1,5 euro e un caffè 1 euro.

Il presidente di AA2024 Pinamonti ha particolarmente apprezzato il sostegno dei Commercianti, proprio come segno di integrazione tra la parte istituzionale e quello che accade attorno all’evento adunata: «Al di là degli aspetti istituzionali, logistici e organizzativi su cui siamo impegnati già da molti mesi, alla fine l’Adunata è della gente, tra la gente. Ed è qui che entrano in gioco negozi e locali, linfa vitale del tessuto cittadino e punto di riferimento per centinaia di migliaia di persone previste a Vicenza in quei giorni. Giorni che vogliamo siano di festa e di condivisione, da parte della comunità, de Il sogno di pace degli Alpini, motto di questa Adunata”.