Borgo Berga, Il Giornale di Vicenza: “Rischio idraulico, inchiesta va in archivio”

331
Borgo Berga

Il Gip di Vicenza Chiara Cuzzi ha archiviato l’inchiesta sulla riqualificazione urbana dell’ex Cotorossi a Borgo Berga, aperta dopo un esposto di Legambiente per disastro ambientale. Lo riferisce Il Giornale di Vicenza, oggi in edicola.

In un articolo di Matteo Bernardini si apprende che il giudice vicentino ha in sostanza accolto la richiesta di archiviazione avanzata a suo tempo dalla Procura di Vicenza poiché “alcuna attività edificatoria successiva ai limiti imposti a tutela del territorio era stata posta in essere in violazione dei limiti imposti e che, quindi, alcun comportamento degli amministratori o degli interessati all’edificazione poteva avere influito sulle esondazioni del 2012», ha scritto il procuratore aggiunto Canova.

Aggiungendo poi che: «Non è ravvisabile alcun elemento in ordine alla incidenza causale sulle inondazioni del 2010 e del 2012 dell’attività connessa al Piruea che – per altro – non è stata oggetto di alcuna censura né da parte del Tribunale del riesame né della Corte di Cassazione». Ribadendo come «non vi siano elementi ragionevoli per ritenere che sia aumentato il rischio per le aree limitrofe al Piruea»”, si legge sul quotidiano vicentino.

Sul caso della ex Cotorossi nel quartiere Borgo Berga erano chiamate in causa da Legambiente sia la Sviluppo Cotorossi Spa che amministratori comunali dell’epoca, tra cui l’ex sindaco di Vicenza, Enrico Hullweck.

Fonte: Il Giornale di Vicenza