Si apre oggi il doppio bando Brave Actions for a Better World, che – giunto alla terza edizione – vede aumentare l’impegno della Fondazione mettendo a disposizione 300.000 mila euro, a sostegno delle organizzazioni non profit che si impegnano per garantire un futuro migliore alle categorie più svantaggiate.

I temi sono la lotta alla povertà, ampliando l’accesso a beni e servizi di base per individui e famiglie sul territorio nazionale e l’empowerment femminile e giovanile, per migliorare la vita e il futuro delle donne e dei giovani che vivono in condizione di esclusione e privazione della libertà.

Considerato il difficile periodo storico che stiamo attraversando, OTB FOUNDATION, da sempre attiva in prima linea nel campo della solidarietà, ha deciso che oggi più che mai non si può stare fermi a guardare, ma che bisogna agire.

In linea con la propria missione di fornire aiuto concreto e immediato a chi si trova in situazioni di difficoltà, OTB Foundation (qui altre nostre notizie sulla fondazione, ndr) lancia oggi la terza edizione del bando “Brave Actions For A Better World” mettendo a disposizione un importo pari a €300.000 a sostegno delle organizzazioni non profit vincitrici.


Qui i dettagli sulla doppia iniziativa

Due i bandi aperti da oggi e fino al 26 gennaio 2023 che saranno a disposizione delle organizzazioni non profit che lavorano coerentemente con i Sustainable Development Goals (SDG) delle Nazioni Unite per un futuro senza povertà, con ampio accesso a un lavoro dignitoso, alla sanità e all’educazione e per la riduzione delle disuguaglianze.

Arianna Alessi, vice presidente OTB Foundation
Arianna Alessi, vice presidente OTB Foundation

Visto e considerato il difficile periodo storico che stiamo attraversando, costellato da continue emergenze nazionali e internazionali – afferma Arianna Alessi, Vice Presidente di OTB Foundation   abbiamo deciso di aumentare il nostro impegno economico rispetto al passato, per essere ancora più presenti e al fianco delle persone e delle aree più in difficoltà, dentro e fuori i nostri confini nazionali, concretizzando la vicinanza e il supporto alle organizzazioni non profit che si trovano ad affrontare sfide crescenti e complesse. Proprio perché le emergenze sono tantissime, abbiamo sentito l’urgenza di agire con ben due bandi.

Il primo dei due bandi si occuperà nello specifico di promuovere lo sviluppo degli Empori Solidali (foto di copertina, ndr) in Italia, a sostegno di progetti capaci di rispondere ai bisogni di persone e famiglie in condizioni di povertà, ma anche spazi dove offrire assistenza e formazione a chi ne ha più bisogno.  “In Italia, infatti, sono 5,6 milioni le persone che vivono in condizioni di povertà assoluta, dato confermato per il secondo anno di fila ai massimi storici. A questo si aggiunge il fatto che il 20% della popolazione è a rischio povertà ed esclusione sociale a causa del periodo storico che stiamo attraversando[1]. È in questo scenario che OTB Foundation intende agire per puntare all’avvio di nuovi empori solidali e all’ampliamento di quelli già esistenti, per attivare un circolo virtuoso dal punto di vista sociale, economico ed etico.” dichiara Arianna Alessi.

OTB Foundation, Brave Actions For A Better World Empowerment femminile e giovanile nel mondo
OTB Foundation, Brave Actions For A Better World Empowerment femminile e giovanile nel mondo

Il secondo bando ha una visione internazionale e si sdoppia in due ambiti, l’empowerment femminile e quello giovanile. Il primo è rivolto a progetti e iniziative che contribuiscono al miglioramento della vita delle donne – che godono del 75% dei diritti in meno rispetto agli uomini2– nei Paesi in cui si trovano a vivere in una condizione di fragilità, discriminazione e privazione delle libertà.

Il secondo ambito è aperto a progetti che si rivolgono a giovani svantaggiati, che vivono in condizioni di povertà ed emarginazione – come, per esempio, i giovani rifugiati che sono oltre 5 milioni3 di ragazzi tra i 12 e 17 anni – attraverso progetti di formazione e inserimento lavorativo.

“OTB Foundation crede fermamente che l’abolizione della discriminazione di genere sia una condizione fondamentale per lo sviluppo umano e il progresso delle società. Con questa edizione di Brave Actions For A Better World – prosegue Arianna Alessiintendiamo sostenere le organizzazioni non profit che contribuiscono alla causa con progetti sul campo, e con progetti di advocacy e respiro più ampio indirizzati alla riduzione di questi fenomeni”.

Italia non profit è entusiasta di affiancare ancora una volta OTB Foundation in questa iniziativa di filantropia che mette al centro le azioni concrete e coraggiose per rispondere alle tante esigenze sociali esistenti e a quelle emergenti. Il bando di quest’anno” sottolinea Giulia Frangione, CEO di Italia non profit, “apre ancora di più i suoi confini rivolgendosi anche ai paesi esteri con uno sguardo particolare a quelli in cui i diritti umani fondamentali sono negati. Vogliamo continuare ad essere al fianco di quella filantropia che lavora ogni giorno per generare un impatto positivo e ridurre le diseguaglianze, riuscendo ad essere sempre di più digitale”.

Ad entrambi i bandi possono partecipare solo organizzazioni con sede legale e operativa in Italia, e le organizzazioni non profit potranno presentare le proprie candidature iscrivendosi al sito https://braveactions.italianonprofit.it  e completando l’iter.