Cade con la bici a Thiene, per strada, e rischia gravi conseguenze a causa di un’emorragia e di un principio di ipotermia. Fortunatamente per lui, l’intervento di una pattuglia dei carabinieri ha scongiurato il peggio.

È successo nella tarda serata di sabato 13 agosto, in via Gombe di Thiene e il protagonista di questa vicenda è un uomo di 54 anni originario di Pieve del Grappa. Percorreva la strada in sella alla bici di un amico di Zanè quando, dopo aver toccato un cordolo di cemento, ha perso l’equilibrio ed è caduto a terra. Ha cercato quindi di attirare l’attenzione di qualche utente della strada. 

“Abbiamo visto una persona riversa a terra e l’abbiamo subito soccorsa”, commentano  i carabinieri del nucleo radiomobile di Thiene.

“L’equipaggio di turno serale della radiomobile verso le 23.30, mentre era impegnata nei servizi di controllo del territorio, di ritorno da Villaverla, transitava in via Gombe all’altezza della trattoria Ponte di Ferro, quando scorgeva sul lato opposto della strada, un uomo riverso a terra che sbracciando cercava di attirare l’attenzione dei passanti.

Subito i militari si avvicinavano al malcapitato che lamentava un forte dolore al basso ventre e i pantaloni sporchi di sangue. Pochi attimi per capire che l’uomo, a seguito della caduta in bicicletta, era stato trafitto all’inguine. 

I militari dell’Arma non hanno perso tempo e hanno chiamato subito il 118 ma, nel frattempo, per evitare che il malcapitato perdesse troppo sangue, il capo equipaggio ed il collega hanno fornito le prime cure immediate tamponando costantemente, la ferita mentre conversavano con lo stesso per evitare che perdesse conoscenza.

Qualche attimo dopo, con l’arrivo dell’ambulanza, il malcapitato, già in ipotermia, è stato affidato alle cure del personale del Suem 118, che lo ha trasportato al pronto soccorso di Santorso ed è rimasto in osservazione per 24 ore. Diagnosi finale: ferita penetrante inguine sinistro, emorragia tamponata in strada dai CC. Se la caverà con venti giorni di prognosi. Il velocipede è stato poi recuperato e sarà restituito al proprietario”.