Caos Sosta Vicenza, botta e risposta tra il vicesindaco Matteo Celebron e il presidente di Confcommercio Sergio Rebecca

549
vicenza distributore caos sosta parcheggi
Vicenza, Parcheggio Fogazzaro

Il caos sosta a Vicenza continua a far discutere generando, oggi, un botta e risposta tra il vicesindaco Matteo Celebron e il presidente di Confcommercio, Sergio Rebecca.

Anche nei giorni scorsi abbiamo riferito di come la transizione tra il vecchio ed il nuovo gestore del servizio in città stia arrecando non pochi disagi ai cittadini, con lo stesso governo cittadino che ha parlato di “disservizi inaccettabili” (leggi qui).

Come appreso da alcune fonti di informazione, sul caos sosta il presidente di Confcommercio Vicenza Sergio Rebecca ha scritto a al sindaco Francesco Rucco e all’assessore alla Mobilità Matteo Celebron, che è anche vicesindaco.

Rebecca ha sottolineato i disagi segnalati dai commercianti per malfunzionamenti dei sistemi di accesso e pagamento ai parcheggi. Da ciò deriverebbero “gravi danni” ai propri associati, agendo da deterrente per i clienti.

Secondo Confcommercio le sbarre automatiche andrebbero bloccate dal momento che non funzionano e fino alla soluzione dei problemi tecnici. “Negozi e pubblici esercizi sono già alle prese con una situazione difficilissima a causa del caro bollette – ha detto Rebecca -: non si può chiedere a queste attività di sostenere anche il danno di perdere i clienti per ragioni totalmente indipendenti dalla loro volontà”.

Questa la risposta fornita da Matteo Celebron: “I problemi legati all’avvio della nuova gestione – ha detto – sono ben noti e, per questo, molto prima della lettera di Rebecca, abbiamo chiesto in maniera formale chiarimenti al nuovo gestore che, ci teniamo a precisare, ha vinto una gara ad evidenza europea come previsto dalla norma.

In queste ore – continua l’assessore alla Mobilità di Vicenzai tecnici delle aziende coinvolte sono al lavoro per l’implementazione della fibra e questo garantirà il normale funzionamento nella gestione dei parcheggi a sbarra.

L’intervento richiede un tempo tecnico al quale non possiamo derogare. Rispedisco però al mittente il fatto di collegare il tema del caro bollette, tirato in ballo da Rebecca, alle problematiche legate alla sosta.

Peggio ancora affermare che questo diventi un deterrente per gli avventori del centro storico. I parcheggi, anche grazie ai tanti eventi promossi dall’amministrazione, risultano sempre pieni. Questo mi fa pensare che le frasi utilizzate da Rebecca siano strumentali e assolutamente prive di fondamento”.