Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, nel corso della seduta del 9 dicembre ha deliberato un ulteriore stanziamento di 3.406.000 euro per la realizzazione degli interventi in conseguenza dei danni per gli eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni dal 4 al 9 dicembre 2020 nel territorio delle province di Belluno, di Treviso e di Padova, dell’area dell’Alto Vicentino e dei Comuni di Torre di Quartesolo, di Vicenza e di Longare, in provincia di Vicenza.

La risposta del Presidente di Consiglio, con l’ulteriore stanziamento di risorse, è frutto di una serie di ricognizioni dei fabbisogni avviata in tutti i territori oggetto dello stato di emergenza e conclusa dal Commissario Delegato per l’emergenza Nicola Dell’Acqua, nominato su richiesta del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia.

Il nuovo stanziamento di risorse permetterà di dare una importante risposta alle richieste pervenute dai cittadini, enti e amministrazioni che hanno segnalato di avere subito danni in occasione degli eventi di inizio dicembre di un anno fa. Questo permetterà di dare un forte impulso alle attività programmate e quanto già predisposto dalla struttura commissariale fino ad oggi.

Fonte Regione del Veneto