Cinque concerti tra Padova e Vicenza, Poste Italiane: “Musica con Vista” torna in Veneto

Appuntamenti in alcuni dei luoghi più affascinanti del Paese con il sostegno di Poste Italiane

545
Musica con vista, appuntamenti in alcuni dei luoghi più affascinanti del Paese con il sostegno di Poste Italiane (foto d'archivio)
Musica con vista, appuntamenti in alcuni dei luoghi più affascinanti del Paese con il sostegno di Poste Italiane (foto d'archivio)

Torna anche in Veneto la quarta edizione di “Musica con vista”, il Festival Nazionale di musica classica promossa dal Comitato Amur con 19 tra i maggiori enti storici concertistici italiani e il sostegno di Poste Italiane. Fino al 30 settembre “Musica con Vista” percorrerà tutta Italia, in un viaggio musicale unico alla scoperta della bellezza e dei tesori nascosti della nostra penisola.

Questi i concerti in programma in Veneto: primo appuntamento domenica 11 giugno (ore 18) al castello di Thiene con il Quartetto Eos.

Domenica 18 giugno alle 18.30 il pianista Filippo Gamba suonerà nella foresteria di villa Valmarana ai Nani a Vicenza.

Mercoledì 21 il Quartetto EOS suonerà ai Musei Civici di Padova.

Domenica 25 giugno sarà il Quartetto Goldberg ad esibirsi in villa Ghislanzoni Curti a Vicenza.

Il 9 luglio a Rovolon (Padova), parco Frassanelle, suonerà il Chroma Baroque Ensemble.

La rassegna rientra nel più ampio piano di interventi di inclusione sociale e culturale di Poste Italiane impegnata da sempre a supportare le comunità locali sostenendo il benessere dei cittadini e lo sviluppo economico del Paese.

Il Festival itinerante “Musica con Vista conduce lo spettatore alla scoperta delle bellezze nascoste del Paese, spesso fuori dai soliti itinerari. Affascinanti borghi, edifici storici, siti culturali e giardini incantati, attraverso la musica e la cultura, promuovono lo sviluppo del turismo in grado di attrarre un pubblico eterogeneo.

Sul sito musicaconvista.it è disponibile una mappa interattiva del Festival che raccoglie moltissime attività con l’obiettivo di far conoscere, supportare e valorizzare il patrimonio culturale, enogastronomico e naturalistico del territorio.