Classifica a perdere: le squadre che hanno perso più finali di Champions League

La Champions è il calcio
La Champions è il calcio

Molti si chiederanno cosa c’entrano le ultime quote della Champions League con le finali a perdere, questo tipo di gara prende spunto da uno sport più viscerale e arcaico, praticato da giocatori seduti nei bar o con gli amici a casa: il Tressette a perdere.

Anche la famosa finale del 2003 Milan – Juventus vide perdere una delle squadre che partecipa a questa classifica, la numero 1 di questo speciale trofeo ma ci arriveremo dopo, adesso non è il momento di spoilerare il gran finale. Nella speciale classifica a perdere, ecco quali sono le squadre che hanno toppato più finali di Champions League.

Quelli che… ne hanno perse solo tre

Bisogna fare una premessa, in queste squadre è compresa anche la più titolata, colei che ne ha vinte più di tutte in assoluto (13): il Real Madrid. Nonostante ciò, ha perso ben 3 finali nel lontano 1962, nel 1964 e nel 1981. Il Liverpool ha perso una finale nel 1985, un’altra nel 2007 contro il Milan (rivincita rossonera della finale famosa del 3 – 3 del 2005) e l’ultima nel 2018. Il Barcellona per un periodo difficilmente avrebbe perso una finale, infatti le sue sconfitte risalgono al 1961, al 1986 e al 1994. L’ultima squadra è l’Atletico Madrid che ha giocato 3 finali e le ha perse tutte, la prima nel 1974 e le altre due nel 2014 e nel 2016.

Poker Rossonero di finali perse in Champions League

La squadra che ha perso quattro finali Champions è anche la seconda che ne ha vinte di più dopo il Real Madrid: il Milan. Sono 7 le finali vinte e cinque perse per i Rossoneri. La prima nel 1958, poi nel 1993 e nel 1995, dulcis in fundo la famosissima finale contro il Liverpool del 2005 dove i Diavoli chiusero il primo tempo in vantaggio per 3 – 0 facendosi poi recuperare in pochi minuti nel secondo tempo dal Liverpool. Il 3 – 3 non subì variazioni durante i tempi supplementari: i Rossoneri persero ai rigori.

Le migliori seconde con 5 finali Champions perse

Nella speciale classifica delle finali Champions a perdere, spiccano al secondo posto il Bayern Monaco e il Benfica con 5 finali perse. La leggenda narra della maledizione dei portoghesi che non vinceranno per almeno 100 anni la competizione e fu lanciata da un allenatore negli anni ’60. Sempre in quegli anni, il Benfica vince 2 Champions e poi perde 3 finali: nel 1963, nel 1965 e nel 1968. Le altre due nel 1988 e nel 1990.

La vincitrice delle Finali Champions a perdere è…

Possiamo soltanto dire che si tratta di una squadra italiana: la Vecchia Signora. Con ben sette finali di Champions perse, la Juventus detiene questo record e ne ha vinte soltanto due. La prima finale fu persa nel lontano 1973, poi nel 1983. Le altre sono state perse negli ultimi 25 anni: nel 1998, nel 2003 (contro il Milan), nel 2015 e nel 2017. Insomma, la campionessa indiscussa che ha perso più finali in Champions League è un’italiana: la Juventus.