Codici: nelle truffe bancarie bisogna fare attenzione anche alla grammatica

473
Truffe bancarie
Truffe bancarie

Il recente pronunciamento su un caso rientrante nelle truffe bancarie dell’Arbitro Bancario Finanziario che ha deciso per il rimborso totale di una cliente bancaria vittima di truffa rappresenta un passo importante a favore dei consumatori. Questo caso è stato seguito con successo dall’associazione Codici, che ribadisce l’importanza di prestare la massima attenzione quando si ricevono comunicazioni relative a presunti tentativi di frode.

Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici, commenta: “La decisione dell’Abf in merito alla vicenda che abbiamo trattato è importante, poiché ha riconosciuto le ragioni della cliente bancaria che è stata ingannata da comunicazioni telefoniche e messaggi SMS ricevuti da un numero ufficiale dell’istituto. Tuttavia, questa sentenza non deve far calare la vigilanza dei consumatori.”

Giacomelli continua spiegando che in altri casi simili, le vittime hanno dovuto subire, oltre al danno, anche la beffa. Alcune di loro non hanno ottenuto il rimborso richiesto, poiché le comunicazioni ricevute via e-mail o SMS presentavano errori grammaticali o segni di inattendibilità che avrebbero dovuto far scattare l’allarme. Tuttavia, questa prospettiva è contestata da Codici poiché non tiene in considerazione lo stato emotivo delle vittime. Ricevere un messaggio che segnala un tentativo di frode in corso e che richiede un intervento rapido può generare apprensione nei consumatori, che spesso reagiscono con paura di perdere i propri soldi, specialmente se la comunicazione proviene da canali ufficiali dell’istituto.

I consumatori sono invitati a mantenere la calma anche quando ricevono comunicazioni che sembrano richiedere un intervento urgente, e a verificare la situazione contattando il servizio clienti della banca. Tuttavia, secondo Codici, non è giusto scaricare sulle spalle dei consumatori le carenze nei servizi di sicurezza delle istituzioni finanziarie, che non riescono a impedire la circolazione di messaggi o chiamate fraudolenti attraverso i loro canali ufficiali. Con il crescente aumento delle truffe, la vigilanza deve essere aumentata da tutti, e le vittime devono essere tutelate.

——
Fonte: Codici: nelle truffe bancarie bisogna fare attenzione anche alla grammatica , Codici.org

Qui tutti le notizie di Codici – Centro per il diritto dei cittadini