Codici: su Isybank avevamo ragione, passo indietro di Intesa Sanpaolo doveroso

754
Isybank di Banca Intesa Sanpaolo
Isybank di Banca Intesa Sanpaolo

È stato necessario un intervento parlamentare, l’azione delle associazioni dei consumatori e un’indagine dell’Antitrust, ma alla fine, il caso del trasferimento di migliaia di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank ha registrato uno sviluppo significativo (leggi anche «FIR e Banca Intesa: la doccia gelata di mezza estate. Consap, Adusbef e ViPiu.it sbloccano l’impasse: conti Isybank raggiungibili con vecchio Iban Intesa», ndr).

I termini per rifiutare il trasferimento sono stati riaperti, una notizia di poche ore fa accolta positivamente dall’associazione Codici, la quale però sottolinea l’importanza di rimanere vigili. Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici, commenta: “Sulla vicenda si è verificata una risposta significativa a tutela dei risparmiatori, in particolare grazie all’intervento della deputata Letizia Giorgianni, che ha sollevato la questione attraverso un’interrogazione che ha segnato un passo avanti nel dibattito. Grazie all’azione di associazioni dei consumatori come la nostra e all’indagine successiva condotta dall’Antitrust, si è giunti a una svolta inevitabile. I termini per respingere il passaggio a Isybank sono stati riaperti. Questa è una buona notizia, ma il percorso non si conclude qui. Continueremo a seguire la vicenda, pronti a intervenire nel caso in cui emergano problematiche per i clienti. Tutto questo senza dimenticare l’importanza di fare chiarezza su quanto accaduto finora, poiché, ribadiamo, questa operazione avrebbe dovuto essere gestita in modo diverso.”

I clienti di Intesa Sanpaolo, che avevano la possibilità di opporsi entro il 30 settembre, ora avranno tempo fino al prossimo 29 febbraio per comunicare la propria preferenza riguardo al trasferimento a Isybank. Questa operazione coinvolgerà circa 4 milioni di correntisti, alcuni dei quali hanno recentemente lamentato il modo in cui sono stati informati, attraverso messaggi nell’internet banking o nell’app di Intesa Sanpaolo senza particolare evidenza. Tali segnalazioni sono state raccolte anche dall’Antitrust, dando avvio al procedimento istruttorio annunciato nelle scorse settimane dall’Autorità.

Il trasferimento forzoso dei clienti di Intesa Sanpaolo a Isybank è stato discusso anche in una delle ultime puntate della trasmissione Talk!, alla quale ha partecipato l’onorevole Letizia Giorgianni.


Qui tutti le notizie di Codici – Centro per il diritto dei cittadini