Commissione banche riapre dossier BPVi e Veneto Banca con procuratori Canovi e De Bortoli e contributi di Mazzaro, Smiderle e Coviello

Carla Ruocco, presidente della Commissione d'inchiesta parlamentare sul sistema bancario e finanziario
Carla Ruocco, presidente della Commissione d'inchiesta parlamentare sul sistema bancario e finanziario
- Pubblicità -

La Commissione di inchiesta sul sistema bancario e finanziario, guidato dalla pentastellata Carla Ruocco, nel suo ultimo Ufficio di presidenza e su impulso dell’unico membro vicentino della Commissione stessa, l’avv. Pierantonio Zanettin, ex membro laico del Csm e parlamentare forzista al suo quarto mandato, ha deciso di convocare per due audizioni nelle prossime settimane i procuratori della Repubblica reggenti di Vicenza, Orietta Canova, e di Treviso, Massimo De Bortoli, che riferiranno sui più recenti sviluppi delle inchieste giudiziarie in corso nei confronti degli ex vertici della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca.

Mazzaro tra gli ospiti al convegno di VicenzaPiù su libertà di stampa e banche
Mazzaro tra gli ospiti al convegno di VicenzaPiù su libertà di stampa e banche

Ma, e questa è una significativa novità a livello nazionale, la Commissione Ruocco ha anche richiesto un contributo scritto sulle stesse vicende a tre noti giornalisti veneti: Renzo Mazzaro, firma dei quotidiani locali del gruppo Repubblica – Stampa, Marino Smiderle, esperto di economia del Giornale di Vicenza, e Giovanni Coviello, direttore responsabile del nostro ViPiù, già VicenzaPiù.

 

Marino Smiderle nella foto del suo profilo Twitter davanti al ponte dei Sospiri di Venezia
Marino Smiderle nella foto del suo profilo Twitter davanti al ponte dei Sospiri di Venezia

Mazzaro è anche autore di “Banche, banchieri e sbancati. La grande truffa dal Veneto al resto d’Italia” e Coviello di “Vicenza. La città sbancata” oltre che “curatore” di “BPVi. Risparmiatori ingannati. L’azione di (ir)responsabilità” e di “BPVi.Bugie Popolari Vicentine“, di fatto la raccolta di gran parte degli articoli del collega Smiderle agli atti della seconda Commissione d’inchiesta regionale sulle banche venete da cui il nostro direttore fu ascoltato come unico giornalista.

Istituita con la legge del 26 marzo 2019 n. 28 per l’intera durata della XVIII legislatura a come ideale prosecuzione di quella che, alla fine della precedente legislatura, cominciò a “scavare” sui crac delle due Popolari venete poste in Lca, la BPVi e Veneto Banca, e delle altre 4 banche risolte (Popolare dell’Etruria e del Lazio, CariFe, Banca Marche e CariChieti), ha il compito di “presentare annualmente alle camere una  relazione sull’attività e sui  risultati  dell’inchiesta  nonché  eventuali proposte di  modifica  al  quadro  normativo  sulle  materie  oggetto dell’inchiesta“.

Risparmiatori soci BPVi e Veneto Banca che manifestavano per indennizzi a Piazza dei Signori a Vicenza
Risparmiatori soci BPVi e Veneto Banca che manifestavano per indennizzi a Piazza dei Signori a Vicenza

Il compito della Commissione Ruocco è più ampio di quella presieduta da Casini anche se non sono mancate non mancano pressioni perché sia più orientato alla definizione di linee future del sistema bancario e finanziario sulla base dei suoi eventuali precedenti malfunzionamenti piuttosto che a indagare specificamente sui fatti “dolorosi” predetti a cui, a livello “monetario”, sta iniziando a porre  parzialmente rimedio, dopo lunghi ritardi e notevoli tortuosità operative, il discusso FIR, Fondo Indennizzo Risparmiatori.

Se la legge 28 stabilisce che la Commissione può “analizzare la gestione degli enti creditizi e delle imprese di investimento... l’ambito dei compiti attribuiti alla Commissione – a differenza di quella istituita nella precedente Legislatura ci tenne, infatti, a indicare il presidente Sergio Mattarella nella sua lettera inviata all’atto della promulgazione della legge istitutiva della Commissione ai presidenti del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e della Camera dei Deputati, Roberto Fico – non riguarda l’accertamento di vicende e comportamenti che hanno provocato crisi di istituti bancari o la verifica delle iniziative assunte per farvi fronte, ma concerne – insieme al sistema bancario e finanziario nella sua interezza – tutte le banche, anche quelle non coinvolte nella crisi e che svolgono con regolarità la propria attività…” .

Successivamente alle due audizioni e ai contributi scritti di Mazzaro, Smiderle e Coviello la Commissione, cercando di contemperare il dettato della legge con le indicazioni istituzionalmente e comprensibilmente prudenti del presidente della Repubblica, stabilirà le modalità per audire anche Vincenzo Consoli, ex amministratore delegato di Veneto Banca.

Pierantonio Zanettin, unico componente vicentino della Commissione d'inchiesta parlamentare sul sistema bancario e finanziario
Pierantonio Zanettin, unico componente vicentino della Commissione d’inchiesta parlamentare sul sistema bancario e finanziario

Questo ciclo di audizioni – è il commento a caldo del loro promotore, l’on. Zanettin che ha raccolto l’adesione unanime dei colleghi della Commissione – costituisce una straordinaria occasione per approfondire molti punti oscuri, che la precedente commissione ha lasciato nell’ombra e che oggi potrebbero essere chiariti partendo da quanto i procedimenti in corso e le inchieste giornalistiche hanno consentito e stanno consentendo di rivelare dopo la chiusura dei lavori precedenti presieduti dall’on. Casini“.


Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro.  I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per la stampa indipendente ma puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per darti moltissime notizie gratis e solo alcune a pagamento. Se vuoi continuare a leggere in futuro i nostri articoli e ad accedere per un anno a tutti i contenuti PREMIUM, al nostro archivio web e cartaceo, alle Newsletter online e a molte iniziative in esclusiva per te puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Clicca qui e diventa Partner, Amico o Sostenitore 

Grazie, Giovanni Coviello

Opzioni ViPiù Freedom Club
Opzioni ViPiù Freedom Club

 

-Pubblicità-