Commissione parlamentare diritti consumatori, Aduc: “Bene, ma…”

- Pubblicità -

Oggi voto unanime dell’Aula della Camera alla Commissione parlamentare di inchiesta sulla tutela dei consumatori e degli utenti. Uno strumento che dovrà acquisire dati e informazioni come base di futuri interventi legislativi o di indirizzo sul tema (1) – afferma nel comunicato che pubblichiamo l’associazione di consumatori Aduc.

Bene, ma ci si consenta qualche dubbio su quanto questa commissione servirà allo scopo che si è prefissata. Le associazioni di consumatori sono anni ed anni che vengono audite nelle varie commissioni, ma non ci sembra che i risultati siano tangibili. Non solo, ma la situazione normativa per i grandi servizi come, per esempio, telecomunicazioni ed energia, è sempre in condizioni tali che i vari operatori agiscono nei suoi ambiti con grandi effetti negativi per gli utenti. Le Autorità indipendenti – come Agcom, Antitrust e Arera – fanno del loro meglio ma con gli oggettivi limiti di sanzioni e poteri limitati. Domanda: perché il Parlamento non interviene mai per dare maggiori poteri a queste Autorità che funzionano?

Bene, oggi abbiamo la commissione, che farà in modo più formale quanto già veniva fatto prima. Vedremo.

1 – https://www.aduc.it/notizia/tutela+utenti+consumatori+commissione+parlamentare_138260.php

-Pubblicità-