Congresso nazionale di Forza Italia, Zanettin: “Sorteggio per togati CSM, nuove norme per sequestro cellulari”. Sterle: “Riportiamo gli elettori al voto!”

618
Pierantonio Zanettin (Congresso nazionale di Forza Italia)
Pierantonio Zanettin (Congresso nazionale di Forza Italia)

In Parlamento ci stiamo impegnando per ribaltare quella legislazione giustizialista che, negli ultimi anni, ha messo al centro del sistema giustizia la pubblica accusa, punendo la difesa e gli imputati. Stiamo cercando, e ci riusciremo, di normare il sequestro dei telefonini, che contengono la vita di tutti noi“. Così ha dichiarato il senatore e capogruppo di Forza Italia in Commissione Giustizia, il vicentino Pierantonio Zanettin, intervenendo al Congresso nazionale di Forza Italia in corso a Roma.

La settimana prossima voteremo gli emendamenti alla mia proposta di legge, in base alla quale per il sequestro non basterà più il pm, ma dovrà essere il Gip a dare l’autorizzazione. Poi bisognerà fare una selezione del contenuto, stabilendo ciò che è penalmente rilevante sulla base di parole chiave“, ha aggiunto Zanettin.

Infine, un tema che mi sta particolarmente a cuore è quello del sorteggio per l’elezione dei componenti togati del Csm, così da tagliare le unghie alle correnti. Su questo tema c’è uno scontro violentissimo con la magistratura organizzata, ma io credo che questo governo sia in grado di ottenere un risultato importante, dal valore politico così pregnante. Tante volte si è detto che l’Italia è la culla del diritto. Qualcuno dice che, a furia di essere cullato, il bambino si è addormentato. Ecco, il compito di Forza Italia è risvegliarlo“, ha concluso Zanettin.

Nicolò Sterle, vice coordinatore provinciale di Forza Italia a Vicenza, durante il congresso nazionale del partito azzurro in corso a Roma, ha, quindi dichiarato: “Cinque anni fa, nel 2019, i movimenti populisti al di fuori del Partito Popolare Europeo avevano la meglio. Oggi, le cose stanno cambiando, anche nella mia regione, il Veneto. È probabile che la maggior parte dell’elettorato che in quel periodo ha sostenuto tali forze si trovi ora nel limbo dell’astensione dal voto. Noi di Forza Italia dobbiamo avventurarci in quel limbo e accogliere quegli elettori con un abbraccio liberale, moderato ed europeo, riportandoli nel gruppo del PPE, perché il voto per Forza Italia è l’unico veramente utile. Per farlo, dobbiamo assolutamente rivolgerci al cuore e alla mente delle persone; i tempi in cui si parlava solo alla pancia degli elettori sono finiti. Questa è la missione che il nostro presidente Berlusconi ci ha affidato. Viva Forza Italia e viva Antonio Tajani”