Consiglio Veneto, i vicentini Guarda e Finco salutano l’aula: lei a Bruxelles, lui guida Bassano del Grappa

208
finco guarda

Ultima seduta a Palazzo Ferro Fini per per Cristina Guarda, capogruppo di Europa Verde in Regione, e Nicola Ignazio Finco (Lega), vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto, entrambi eletti ad altro incarico nelle elezioni amministrative ed europee di giugno.

Cristina Guarda, 34 anni, di Lonigo, alla sua seconda legislatura regionale, è stata eletta all’europarlamento nelle liste dei Verdi, circoscrizione Nordest.

Nicola Finco, 41 anni, è il nuovo sindaco di Bassano del Grappa dopo 14 anni di esperienza regionale da consigliere, capogruppo della Lega e, in questa legislatura, da vicepresidente del Consiglio.

Finco e Guarda, entrambi eletti nella circoscrizione elettorale di Vicenza, hanno condiviso il medesimo primato di essere i più giovani consiglieri al loro ingresso nell’assemblea legislativa del Veneto: Finco aveva 27 anni e Guarda 25. Entrambi hanno colto l’opportunità della seduta consiliare per rivolgere un saluto pubblico di ringraziamento ai colleghi, ai dipendenti e agli elettori veneti e una dichiarazione di impegno verso il nuovo incarico.

A Finco subentrerà sui banchi del Consiglio regionale Andrea Cecchellero, ex sindaco di Posina, primo dei non eletti nella circoscrizione berica nella lista Liga veneta-Salvini premier. Cristina Guarda, presto mamma e in procinto di volare a Bruxelles, ha presentato in via informale a colleghi e collaboratori del Ferro Fini il suo successore, il bassanese Renzo Masolo, classe 1971, già consigliere comunale a Bassano.

Saluti pubblici rinviati, invece, per Daniele Polato, capogruppo di Fratelli d’Italia, eletto europarlamentare nella tornata elettorale dell’8 e 9 giugno scorsi, oggi non presente in aula.

Ai tre consiglieri uscenti il presidente del Consiglio Roberto Ciambetti ha rivolto parole di ringraziamento, stima e augurio per i nuovi e prestigiosi incarichi.