Controlli Polizia di Stato, GdF e CC a Vicenza e nel Vicentino su 180 persone (50 stranieri e 39 con precedenti), 26 auto, 5 locali

359
Notte di controlli degli agenti della Questura di Vicenza
Notte di controlli degli agenti della Questura di Vicenza

Nel corso della serata di ieri, a Vicenza e nei comuni limitrofi, sono stati attuati mirati controlli interforze (Polizia di Stato, Carabinieri, GdF e Polizia locale) per il contrasto alla criminalità diffusa ed ai furti in particolare. Nelle scorse settimane, infatti, si erano registrati alcuni furti in abitazione nella zona di Strada Marosticana, tra i comuni di Vicenza, Polegge, Sandrigo e Dueville.

Sono stati pertanto proprio aree ad essere controllate con particolare attenzione dalle Forze dell’Ordine.

Un lavoro sinergico che ha coinvolto nei controlli interforze la Polizia di Stato (Questura, Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria, Reparto Prevenzione Crimine di Padova), i Carabinieri, la Guardia di Finanza (che ha concorso anche con l’elicottero del Reparto Operativo Aeronavale di Venezia), e la Polizia Locale.

Controllate circa 180 persone, di cui 50 stranieri e 39 con precedenti penali e/o di Polizia, 26 autoveicoli e 5 esercizi pubblici (bar e sale scommesse).

In particolare, nel piazzale di fronte ad un bar di Sandrigo è stato rinvenuto a terra un involucro di sostanza stupefacente contenente circa 2 grammi di cocaina, verosimilmente gettata da ignoti, appena constata la presenza delle Forze dell’Ordine.

Ma i controlli hanno riguardato anche le zone più calde del capoluogo, in particolare Campo Marzo, Piazzale Bologna e l’area dell’autostazione di Viale Milano, dove sono stati identificati numerosi passeggeri di autobus di talune linee di trasporto segnalate come particolarmente critiche.

L’esito dell’attività è attualmente al vaglio dei competenti Uffici della Questura per le necessarie verifiche in ordine all’emissione di misure di prevenzione o di provvedimenti che incidano sulle licenze dei pubblici esercizi.