Premessa generale. Pubblichiamo di seguito i rapporti aggiornati sull’andamento delle vaccinazioni e su quello di casi e ricoveri per Covid in Lazio al 2 novembre (qui tutte le precedenti analisi di Luca Fusaro su ViPiu.itqui quelle specifiche sull’Italia, qui le rilevazioni integrali di Azienda Zero per il Veneto, qui quelle sul Lazio, qui quelle su Latina e Frosinone sempre col coordinamento del nostro analista, in fondo alla home page di ViPiu.it dati in tempo reale di province e regioni italiane oltre che di singoli paesi del mondo, ndr).


Covid, D’Amato: “oggi nel Lazio su 13.255 tamponi molecolari e 8.131 tamponi antigenici per un totale di 21.386 tamponi, si registrano 388 nuovi casi positivi (-57) in diminuzione rispetto a martedì 26 ottobre (-49), 5 i decessi (+2), 433 i ricoverati (+26), 58 le terapie intensive (+1) e 406 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,8%. I casi a Roma città sono a quota 191”.

Asl Roma 1: sono 53 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h.

Asl Roma 2: sono 110 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 3: sono 28 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 4: sono 43 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 5: sono 28 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 6: sono 81 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

***Nelle province si registrano 45 nuovi casi:

Asl di Frosinone: sono 8 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl di Latina: sono 8 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl di Rieti: sono 19 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl di Viterbo: sono 10 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.


 

*  IMPORTANTE: IL RICHIAMO DELLA TERZA DOSE VA FATTO DOPO I 180 GIORNI SENZA ASPETTARE LA SCADENZA DEL GREEN PASS. 

CAMPAGNA VACCINALE: oltre 8,75 milioni di dosi somministrate. Oltre il 92% della popolazione adulta e oltre 86% di over 12 che hanno concluso il percorso vaccinale.

ACCORDO CON SINDACATI PER PERSONALE COVID: E’ stato sottoscritto oggi l’accordo con le Organizzazioni sindacali mediche e del comparto per la proroga dei contratti a tempo determinato attivati per l’emergenza Covid fino al 31 dicembre 2022. Riguarda una platea di 5 mila operatori sanitari. La stagione post-Covid deve essere caratterizzata da contratti a tempo indeterminato. Il Governo deve adottare tale riforma. E’ inoltre necessario rivedere il parametro della spesa del personale fermo a 17 anni fa.

VACCINO ANTINFLUENZALE: somministrate oltre 350 mila dosi e sono 3.394 i medici di medicina generale e 264 dai pediatri di libera scelta attivi nella campagna. I vaccini distribuiti sono 903.619. Il vaccino è gratuito per over 60, soggetti fragili e dai 6 mesi ai 6 anni di età. Basta richiederlo al proprio medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta. Raccomandiamo agli over 60 di prenotare il vaccino dal proprio medico dove possono fare anche la terza dose del vaccino covid.

TERZA DOSE: partiti oltre 1,2 milioni di SMS per ricordare le modalità di somministrazione della dose booster a tutti gli assistiti che rientrano nei requisiti previsti a livello nazionale e che hanno eseguito la seconda somministrazione a distanza di 180 giorni.

TERZA DOSE: oltre 175 mila dosi effettuate.  Il 25% della fascia di popolazione over 80 anni è vaccinato con terza dose. E’ possibile prenotare la dose booster vaccino anti Covid per il personale sanitario per i quali siano passati almeno 180 giorni (6 mesi) dall’ultima somministrazione. Prenotazioni su https://www.salutelazio.it/vaccinazione-dose-booster-personale-sanitario con tessera sanitaria e codice fiscale.

TERZA DOSE: Over 60, è necessario velocizzare la dose di richiamo. Tutte le prenotazioni qui con tessera sanitaria e scegliendo il centro vaccinale o la farmacia vicino casa. Chi vuole può fare la terza dose del richiamo dal proprio medico di famiglia contattandolo direttamente.

*** Si è conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. 

Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Ama