Creazzo, 19enne arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

valdagno ricettatori creazzo arrestato arzignano thienese valle dell'agno
Carabinieri di Valdagno

Un 19enne di Creazzo è stato arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della compagnia di Valdagno per resistenza a pubblico ufficiale, condotta tenuta dal giovane a seguito dell’intervento dei militari per sedare una lite nella quale era coinvolto. L’arresto è stato compiuto dai carabinieri nell’ambito di controlli serali notturni messi in atto nel territorio.

“Un arresto, un avviso orale notificato e oltre 15 pattuglie dell’Arma impiegate in attività di vigilanza e prevenzione furti in tutta la Valle dell’Agno. E’ quanto praticato nelle giornate del 27, 28 e 29 giugno dai militari del Comando Provinciale di Vicenza e della Compagnia di Valdagno. I servizi svolti in arco serale e notturno hanno riguardato le contrade di Valdagno nonché i Comuni di Trissino, Brogliano, Castelgomberto, Montecchio e Creazzo. Sono stati impiegati complessivamente 40 uomini e donne, con il supporto anche della Polizia Locale Valle Agno.

Nel frangente delle operazioni il 28 giugno a Creazzo è stato tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale C. F. classe 2003, il quale, durante un controllo per una lite in atto, ha opposto resistenza ai Carabinieri operanti. L’uomo tratto in arresto è stato l’indomani mattina condotto dinanzi alla competente Autorità Giudiziaria di Vicenza che ha convalidato l’arresto e sottoposto lo stesso ad obbligo di firma.

Nel frangente delle operazioni allo stesso C.F. è stato notificato l’Avviso Orale emesso dal Questore di Vicenza, sulla base delle segnalazioni avute dai Comandi Arma, poiché ravvisata una attuale pericolosità sociale.

Si precisa che tutte le attività poste in essere dai militari operanti ed il conseguente deferimento in stato di libertà sono provvedimenti adottati d’iniziativa da parte degli stessi militari procedenti e che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza delle persone sottoposte ad indagini in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna”.