Le dichiarazioni di mister Francesco Modesto, Nicola Dalmonte e Loris Zonta, al termine della partita contro l’Arzignano Valchiampo.

Modesto: “L’Arzignano è una squadra molto organizzata anche perché i punti che ha comunque dimostrano questo. Poi noi siamo stati bravi, specie nel secondo tempo, anche dopo la loro espulsione a restare calmi in determinate situazioni e poi abbiamo trovato il gol. Grossi rischi non me ne ricordo, però hanno avuto grande atteggiamento, non riuscivamo a giocare ed erano molto aggressivi. Noi siamo stati bravi e abbiamo portato i tre punti a casa che sono quello che volevamo. Ronaldo? Purtroppo fa parte del calcio, sono degli imprevisti che purtroppo succedono. Poi dopo ho dovuto cambiare e ho messo Zonta che ha recuperato da pochissimo, però si sono comportati bene in mezzo al campo. Ronaldo ovviamente offre più linee di passaggio e sui calci piazzati è un giocatore determinante per noi. Bene per questa vittoria, alziamo l’autostima per lavorare e per migliorarci sempre. Zonta e Greco? Ho pensato invece alla loro aggressività. Comunque hanno due mezz’ali che sono brave ad inserirsi e hanno molto dinamismo. Quindi ho pensato, per le caratteristiche dei miei, di mettere sia Zonta che Greco. Se ci fosse stato Ronaldo, sarebbe stato un altro tipo di situazione, però siamo stati bravi. Le lamentele di Chilese per l’arbitraggio? È stata una partita maschia. Giocata sui duelli, nel primo tempo in attacco abbiamo vinto pochi duelli coi loro difensori. Invece dobbiamo essere bravi a reggere palla, quando dobbiamo reggerla, per far giocare la squadra, altrimenti diventa un ping-pong con la palla che ti ritorna indietro, invece dobbiamo essere bravi a tenere palla. Arzignano? A livello tattico sapevamo che i loro due attaccanti avrebbero cercato le giocate sui due centrocampisti perché poche volte li abbiamo trovati dentro e quando li abbiamo trovati, abbiamo sbagliato il passaggio, eravamo sporchi. Dovevamo essere più veloci a trovare il quarto, specie dalla parte di Dalmonte, dove magari riuscivamo a trovare l’uno contro uno con Stoppa che gli giocava vicino. Poi nel secondo tempo abbiamo creato parecchi fastidi, poi è stato bravo Dalmonte a sfruttare l’occasione del gol. Giovedì recupera Ronaldo? Vediamo cosa dice il dottore, a fine riscaldamento calciando in porta ha sentito un fastidio sul quadricipite. Le temperature sono belle rigide per i calciatori, può succedere, speriamo non sia niente di grave. Valietti? Gli è uscita la spalla, grazie anche all’intervento degli ortopedici dell’Arzignano, sono riusciti a ridurgli la lussazione. Oggi è stata bella intensa la gara. Anche su determinate situazioni, però i ragazzi sono stati bravi anche a gestire queste situazioni. Oviszach? Sta crescendo, può fare molto di più perché ha potenziale, corsa. Tutti quanti dobbiamo cercare di crescere come gruppo. Trento? Abbiamo un giorno in meno, cercheremo di mettere in campo la squadra che recupererà di più, poi vedremo con i medici e i fisioterapisti la condizione di tutti. Punti recuperati? Dobbiamo pensare partita per partita. Oggi i ragazzi hanno dato tanto, anche non giocando una partita bellissima, tosta, perché l’avversario veniva sull’uno contro uno, ma sono stati bravi. La squadra si è calata nella Serie C? Secondo me sì, partendo già con la Virtus Verona che è un altro campo non facile e poi in casa passando col Rimini in Coppa Italia e con la Triestina in casa. Poi oggi in questo campo non è facile fare punti, non lo è stato nemmeno per le altre squadre che avevano affrontato l’Arzignano, contano i tre punti e sono quelli che ti portano a lavorare con serenità”.

Dalmonte: “Sono molto contento perché è stato un goal fondamentale per la vittoria, siamo stati bravi a sfruttare nel secondo tempo l’uomo in più, siamo riusciti a muovere bene la palla, a fare quello che ci chiede il mister e infatti il goal viene su una giocata che proviamo e che il mister ci chiede, quindi sono contento. Siamo stati cattivi, eravamo sempre lì, abbiamo concesso veramente poco o niente e dobbiamo andare avanti così. L’azione del goal? Siamo stati bravi tutti, perché comunque ho dato una palla a Rolfini da scaricare e l’ha scaricata benissimo, poi la palla l’ho calciata nell’angolino e sono contento. Arzignano? Ce lo aspettavamo così, il primo tempo abbiamo magari trovato qualche difficoltà, perché comunque non è facile, nel secondo tempo siamo stati bravi secondo me a sfruttare la superiorità e li abbiamo messi in difficoltà. Loro si sono comportati bene, però giocare fuori casa è diverso rispetto al giocare in casa. Bisogna sbloccare le gare, poi dopo se si riesce a sbloccarla subito, cambia tutto, però l’importante era portare a casa questi 3 punti, perché ci permettono di andare avanti. Esterno? Lo facevo con Baldini e mi piace. Chiaramente ci sono delle corse in più da fare, però mi piace. Classifica? Noi pensiamo principalmente a vincere tutte le partite, poi vedremo, la classifica chiaramente si guarda, perché noi puntiamo ad essere la davanti ma dobbiamo continuare così, senza guardarci mai indietro”.

Zonta: “Arrivavo da un infortunio, sono rientrato giovedì in squadra, Ronaldo ha avuto questo problema, prima dell’inizio la partita, il mister mi ha chiamato in causa e io ero pronto a giocare. Sono contento per com’è andata la partita e per questi tre punti che per noi sono fondamentali. L’Arzignano? E’ una squadra aggressiva, soprattutto nel loro campo, sapevamo che ci sarebbero state queste difficoltà, poi difendono in 11 sulla linea della palla e non è stata sicuramente una partita facile. Poi ovviamente quando la sblocchi e sei in superiorità numerica, con le nostre qualità di palleggio siamo riusciti a fare qualcosa in più nel secondo tempo, però, sono partite complicate e se non le affronti con l’atteggiamento giusto, rischi di perderle. Invece siamo stati bravi a stare lì sul pezzo, nonostante lo 0-0 del primo tempo, poi il secondo con l’espulsione siamo riusciti a imprimere il nostro gioco e a fare goal. Modesto? Quando cambi l’allenatore, cambia il modo di giocare e abbiamo un mister che ci dà delle idee ben precise e tutti sono convinti di quello che fanno, poi escono anche le qualità dei singoli lì davanti, che ci fanno fare la differenza”.

—–
Fonte: Le dichiarazioni al termine di Arzignano Valchiampo-LR Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali Lr Vicenza