Daniele Ferrarin consigliere delegato esterno a videosorveglianza: i dubbi di conflitto di interessi di Idea Vicenza

512
Basilica Palladiana:Sindaco Giacomo Possamai e Daniele Ferrarin, titolare di Pieffe
Sindaco Giacomo Possamai e Daniele Ferrarin, titolare di Pieffe: premio H d'Oro a sistema di sicurezza Basilica Palaldiana

Idea Vicenza chiede delucidazioni sulla delega assegnata dall’amministrazione a Daniele Ferrarin, vecchio volto del Movimento 5 Stelle cittadino (prima che il partito nazionale gli togliesse il simbolo a causa di alcune lìasons con il Partito Democratico). Apprendiamo, infatti – prosegue Idea Vicenza nella nota che pubblichiamo -, che il Daniele Ferrarin è stato individuato come responsabile esterno alla sorveglianza cittadina.

Stefano Notarangelo (consigliere comunale Idea Vicenza)
Stefano Notarangelo (consigliere comunale Idea Vicenza)

Tale nomina, però, ci sembra decisamente in conflitto con il contratto in essere dell’azienda di Daniele Ferrarin, la Pieffe Sistemi, con il Comune di Vicenza, che ha come oggetto la sorveglianza delle mostre in Basilica. Al di là dell’opportunità di assegnare una delega ad un qualsiasi consulente esterno (l’ennesimo di questa amministrazione già affollata da questi soggetti non eletti dai cittadini), ci chiediamo se questi due ruoli non siano in conflitto di interesse. Pertanto, chiediamo all’Amministrazione – continua la nota- di chiarire la posizione di Ferrarin, specificando in che ruolo egli venga coinvolto nell’amministrazione della città e, in particolare, nella scrittura di bandi e gestione di fondi pubblici (per i quali, a onor del vero, Ferrarin e sindaco in sede di presentazione hanno assicurato assoluta terzietà, ndr). Chiediamo al sindaco, infine, di non nominare ulteriori delegati esterni al Comune: con 800 dipendenti, 32 consiglieri comunali, 14 dirigenti e 10 assessori, non ne vediamo davvero il motivo.