Demetrio Zaccaria, nel trentennale della morte Biblioteca “La Vigna” ricorda il suo fondatore con una tavola rotonda

325
Demetrio Zaccaria
Demetrio Zaccaria

A trent’anni dalla scomparsa di Demetrio Zaccaria (27 novembre 1993 – 27 novembre 2023), la Biblioteca “La Vigna” ricorda il suo fondatore con una tavola rotonda che porta alla luce aspetti inediti e poco conosciuti della sua storia. L’evento è in programma il 2 dicembre 2023 nella sede di contra’ Porta Santa Croce di Vicenza, dalle 10 alle 12.

La Tavola rotonda è stata intitolata “Io ho quel che ho donato. L’eredità culturale di Demetrio Zaccaria a trent’anni dalla scomparsa“.

Il ricordo di Demetrio Zaccaria – spiegano gli organizzatori – si scopre di nuovi elementi che raccontano, a trent’anni dalla scomparsa, l’importanza del suo lascito culturale. Attraverso una tavola rotonda, ospiti e testimonianze d’archivio si alterneranno nel ricordo di Demetrio Zaccaria, tracciandone l’esperienza umana attorno a tre grandi pilastri: libertà, amore e responsabilità. Queste parole, infatti, sono i fili della narrazione che ci accompagneranno a comprendere con maggiore profondità la costruzione del suo pensiero.

La libertà desiderata, attesa, cercata durante la Seconda Guerra Mondiale quando – giovane prigioniero di guerra – riuscì a trarre da una sorte dolorosa, dura e ingiusta valori e prospettive decisive per la sua crescita.

L’amore per i libri e per la conoscenza: quella passione bruciante che, ormai adulto, gli permette di collezionare sapere e tessere importanti relazioni personali e professionali.

Infine, la responsabilità, raggiunta con la maturità, di trasmettere e condividere un patrimonio di eccezionale valore culturale, offrendo ad altri l’opportunità di una realizzazione.

Declinando su sé stesso il motto dannunziano Io ho quel che donato, Demetrio dona il proprio capitale culturale ed è questa donazione che dà significato e sostanza alla sua memoria. Ecco che in un mondo in costante mutamento, spesso privo di riferimenti, il suo esempio rappresenta un valore estremamente attuale e concreto che merita di essere celebrato e riscoperto”. 

“L’anniversario della scomparsa del nostro fondatore – afferma il Presidente della Biblioteca La Vigna, Remo Pedon – costituisce un momento speciale per riconoscere e onorare il notevole contributo di Demetrio Zaccaria al patrimonio culturale della nostra città. In questa circostanza, ribadiamo il nostro impegno a preservare la sua eredità culturale e morale, nonché a promuovere il suo straordinario contributo nella diffusione della conoscenza e della cultura, con particolare riferimento alle scienze agrarie e agli studi sulla vite e sul vino”.

 PROGRAMMA

 Ore 10.00   Saluti istituzionali

Remo Pedon, Presidente Biblioteca Internazionale “La Vigna”

Giacomo Possamai, Sindaco Comune di Vicenza

Andrea Nardin, Presidente Provincia di Vicenza

Roberto Ciambetti, Presidente Consiglio regionale Veneto

Giovanni Luigi Fontana, Presidente Accademia Olimpica

 Ore 10.15 Tavola rotonda

Michele Zaccaria, Nipote di Demetrio Zaccaria e Presidente Collegio Revisori Bibl. Int. “La Vigna”

Michael Pulvini, Dottorando in pedagogia, già autore di una tesi di laurea su Demetrio Zaccaria

Angela Orlandi, Direttrice scientifica Fondazione Istituto Internazionale di storia economica “F. Datini”

Angelo Valentini, Amico di Demetrio Zaccaria, giornalista, oxologo, agronomo, enologo

Giampietro Povolo, Finance & Operations Cantine Cielo e Terra Società Benefit

Danilo Gasparini, Presidente Consiglio Scientifico Biblioteca Internazionale “La Vigna”

Attilio Scienza, Consigliere Scientifico Biblioteca Internazionale “La Vigna”

Modera Elena Appiani, Consigliere di amministrazione Biblioteca Internazionale “La Vigna”

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

In presenza, è gradita la prenotazione: https://bit.ly/47GkVOU