Ha creato disordini alla Fiera d’Autunno di Bassano del Grappa, inveendo contro alcuni avventori e contro militari della Guardia di Finanza presenti sul posto per controlli economici. Per questo motivo, un uomo originario del Marocco è stato arrestato.

È accusato di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamento e porto di armi atte ad offendere. Nel corso della fiera d’autunno, svoltasi a Bassano del Grappa lo scorso fine settimana (ne avevamo parlato qui) l’uomo “all’improvviso e con fare aggressivo e minaccioso – fa sapere la Guardia di Finanza di Vicenza -, ha inizialmente danneggiato una bicicletta legata all’apposita rastrelliera”.

I militari lo hanno invitato a calmarsi, “ma lo stesso ha continuato a infierire, con fare aggressivo, rivolgendosi anche alle persone presenti per le strade del complesso fieristico, minacciandole e spaventandole, per poi scaraventare all’aria due cassoni per la raccolta della spazzatura, creando ulteriore disordine”.

I finanzieri hanno insistito nel loro tentativo di riportarlo alla ragione, ma lo stesso “li ha oltraggiati in pubblico, con parole minacciose e offensive, per poi tentare di avventarsi contro” i militari presenti che lo hanno bloccato per poi avviare i necessari accertamenti.

È emerso che il responsabile dei disordini alla Fiera d’Autunno di Bassano del Grappa “in più occasioni è stato tratto in arresto per furto ed è stato destinatario di due sentenze di condanna emesse dall’autorità giudiziaria berica.

Inoltre – ancora le fiamme gialle -, le successive fasi dell’attività di polizia giudiziaria, tra cui una perquisizione personale effettuata sul soggetto, hanno permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro probatorio un cacciavite atto ad offendere”.