Ursula von der Leyen e Mario Draghi (nella foto d'archivio al Global Health Summit)
Ursula von der Leyen e Mario Draghi (nella foto d’archivio al Global Health Summit)

Dopo la formale approvazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) dell’Italia da parte del Consiglio dei ministri economico-finanziari dell’Unione europea, oggi la Commissione Europea ha disposto il pagamento del prefinanziamento di 24,9 miliardi di euro in favore dell’Italia, chiudendo la fase di definizione e valutazione del Piano avviata alcuni mesi fa.

Con la piena disponibilità di tali risorse, sarà possibile dare attuazione agli importanti investimenti previsti dal Piano, che riguardano molteplici settori dell’economia e sono finalizzati a rendere il nostro Paese più forte e competitivo.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze è in prima linea, accanto alle amministrazioni di settore, per affrontare al meglio questa sfida; adotterà tutte le misure necessarie, per quanto di propria competenza, per assicurare il raggiungimento degli obiettivi e dei risultati del PNRR nei tempi previsti.

Il PNRR rappresenta una grande opportunità per l’Italia, per i suoi cittadini e le sue imprese. Tutte le istituzioni devono cooperare per il proficuo utilizzo delle risorse del Piano, a beneficio delle generazioni future. Lasciare in eredità un Paese migliore: questo è l’impegno che il Governo intende portare avanti attraverso la collaborazione e il confronto con tutte le parti interessate.