Dopo di noi, Regione Veneto approva interventi a favore della disabilità grave senza sostegno familiare

334
dopo di noi

Dopo di Noi: la Giunta regionale del Veneto ha approvato gli indirizzi di programmazione per l’attuazione degli interventi a favore delle persone con disabilità grave e prive del sostegno familiare. Gli interventi, proposti dell’assessore regionale alla Sanità ed alle Politiche sociali, Manuela Lanzarin, sono previsti da uno specifico decreto ministeriale dell’anno scorso, per un importo pari a 6 milioni 377 mila 180 euro.

Con questa somma, riferita alla programmazione del 2023, le risorse annuali stanziate in questo ambito in Veneto dal 2016, raggiungono complessivamente i 44 milioni 623 mila 260 euro.

La filosofia delle misure per si riassume in alcune parole chiave: Progetti personalizzati, Centralità e pari opportunità, Reti di partenariato, Diritti umani, Autodeterminazione e scelta, Qualità della vita, Valutazione multidimensionale e multi professionale, Sviluppo di comunità competenti e prossimali.

I progetti per il “Dopo di noi” in Veneto hanno avuto avvio dal 2018 e ad oggi si può confermare che sono in crescita. Dall’inizio dell’esperienza a tutto il 2023 i progetti avviati sono ben 221, mentre 104 sono gli Enti Gestori e 106 le reti di partner.

Sono invece 1.124 le persone che hanno partecipato ai progetti per 94.350 giorni di presenza. I progetti per territorio corrispondente alle aziende ULSS del Veneto, al 2023 sono:

“Con questo provvedimento proseguono gli interventi di sostegno alla disabilità affrontando il tema dell’assistenza anche quando alle persone viene meno l’affetto e il sostegno dei familiari” ha sottolineato l’assessore Lanzarin.