Dramma Ipab Vicenza e provincia: i sindacati locali fanno il punto

455
vicentine privatizzazione ipark non autosufficienti vicenza ipab riforma veneto Rsa Parco Città ipab vicenza dramma protesta pro veneto

I sindacati di Vicenza vogliono fare chiarezza sul dramma Ipab, gli istituti pubblici di assistenza e beneficenza.

per questo motivo domani, venerdì 11 novembre 2022, alle 11 nella sede della Cgil di Vicenza, Sala Santi, Stefano Bagnara (Fp Cgil), Elena Tonelli (Cisl Fp) e Carola Paggin (Uil Fpl) illustreranno la drammatica situazione delle Ipab, con particolare attenzione alle condizioni di lavoro e del servizio.

“Il tutto – informa una nota congiunta – anche alla luce dell’aumento dei costi nella gestione delle strutture e delle croniche carenze di personale. Nell’occasione i sindacati lanceranno anche il presidio unitario regionale indetto per il prossimo 15 novembre a Venezia”.

Non sono mancati nei giorni e settimane scorse segnali di quanto stia accadendo nel settore. Il dramma Ipab a Vicenza passa anche alcuni esempi, come l’ormai imminente cessione di ramo d’azienda relativo alla Rsa Parco Città (ne avevamo parlato qui) e anche a livello regionale si discute sulla necessità di riforma del settore (leggi qui).

Ma esempi di difficoltà giungono anche dal Vicentino. Al centro della questione, in un periodo in cui la crisi economica non fa sconti, ci sono soprattutto costi di gestione e debiti accumulati, in alcuni casi molto preoccupanti, che a loro volta si ripercuotono sui costi delle rette chieste alle famiglie delle persone assistite.