Duello sul Pnrr a Vicenza, Rucco e centrodestra respingono le accuse di Possamai: “Vai a studiare”

717
lista Rucco e centrodestra
lista Rucco e centrodestra

I 6,6 milioni di euro di costi ulteriori per portare a compimento 47 progetti Pnrr che rischiano di saltare per mancanza di risorse economiche, secondo quanto reso noto dal Comune di Vicenza, accendono lo scontro politico.

Da una parte il primo cittadino in carica da sei mesi, Giacomo Possamai, che ha affermato: “Non amo parlare male di chi ha amministrato la città prima di noi, perché preferisco sempre guardare avanti. Ma purtroppo sui progetti Pnrr la precedente amministrazione ha commesso dei gravi errori, a cui ora è necessario porre rimedio”.

Il giorno dopo è pronta la risposta dell’ex sindaco Francesco Rucco, affiancato da Simona Siotto e dagli altri componenti della sua lista civica. Presente con loro anche il consigliere comunale della Lega, Jacopo Maltauro, mentre non c’erano i consiglieri di Fratelli d’Italia e Forza Italia: “per altri impegni lavorativi”, ha fatto sapere l’ex sindaco.

“Possamai e i suoi stanno palesando limiti preoccupanti che portano un danno alla città – è l’affondo di Rucco – a partire dalla nuova Bertoliana le cui ultime dichiarazioni del sindaco sono la pietra tombale sul progetto. I fondi Pnrr sono arrivati durante il Covid e avevamo tempi strettissimi, ora siamo stati attaccati ed è un’accusa che respingiamo al mittente: con altri progetti siamo dovuti intervenire in passato, ma non mi sono permesso di dire che era colpa di Variati”.

“L’aumento dei costi è comune a tutte le città e i bandi non li abbiamo sbagliati, stabilivano i parametri dei costi da applicare, il prezzo lo faceva lo Stato come per le scuole – aggiunge – abbiamo fatto anche una cabina di regia comunale e quindi Possamai sta dando la responsabilità ai tecnici che sono rimasti gli stessi della mia amministrazione?”.

“Deve pensare a cercare le risorse e non ad accusare la precedente giunta, ad esempio non é partito il progetto su Campo Marzo e costerà di più l’anno prossimo, quando arriveranno gli Alpini per l’adunata. A Possamai consiglio meno passerelle e conferenze stampa, vedo gli assessori in difficoltà”, conclude Rucco.

L’affondo arriva dall’ex assessore Siotto: “Qui siamo di fronte a malafede amministrativa e politica, nessun progetto Pnrr era finanziato completamente e Possamai è meglio che inizi a studiare o a chiedere ai suoi amici a Padova e Mantova, dove anche lì erano tutti progetti di fattibilità. Sta dicendo menzogne ai cittadini”.

Chiosa per Maltauro, fin dal primo momento impegnato sulla nuova Bertoliana: “Difendo con forza i risultati ottenuti dalla precedente giunta sul Pnrr: ora non c’é una visione, se non quella di bloccare e rallentare i progetti della precedente amministrazione”.