Economia circolare, nuovo centro dipartimentale per la ricerca: accordo tra Università di Verona e Regione Veneto

426
Economia circolare
Economia circolare

Mercoledì 20 settembre alle ore 11 a Verona nell’aula SMT6 di Santa Marta, via Cantarane 24, verrà presentato l’accordo tra il dipartimento di Management dell’università di Verona e la Regione Veneto per la nascita del nuovo centro dipartimentale per la ricerca e l’innovazione sull’economia circolare.

L’Assessore regionale all’istruzione, formazione e lavoro Elena Donazzan sarà presente per illustrare il progetto insieme al Magnifico Rettore dell’Università di Verona Pier Francesco Nocini e il direttore del dipartimento di Management dell’ateneo Diego Begalli.

Corso di laurea modelli di business per la sostenibilita

L’insegnamento si propone di far acquisire allo studente la conoscenza dei temi della sostenibilità aziendale (economica, sociale e ambientale) e della responsabilità sociale d’impresa, delle tipologie di modelli di business orientati alla sostenibilità (quali ad esempio modelli di economia circolare, società benefit e altri) e dei principali standard internazionali e strumenti di management e reporting attualmente a disposizione delle aziende per gestire tali tematiche in un contesto di relazione e coinvolgimento con gli stakeholder.

In risposta ai grandi temi dello sviluppo sostenibile le aziende sono infatti chiamate a cambiare i loro modelli di business e ad ampliare lo spettro della loro misurazione e rendicontazione, anche in virtù dei recenti cambiamenti istituzionali e normativi (quali la definizione degli obiettivi di sviluppo sostenibile – SDGs – da parte dell’ONU o le recenti normative sulle società benefit e sulla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario).

Al termine del processo di apprendimento, gli studenti conosceranno e saranno in grado di applicare in diversi contesti aziendali i modelli di business studiati, nonché gli standard internazionali e strumenti di pianificazione, gestione, controllo e rendicontazione della sostenibilità/responsabilità sociale d’impresa; saranno in grado di strutturare un ipotetico percorso di implementazione in azienda dei vari modelli analizzati e di valutare la qualità degli strumenti di gestione e reporting adottati dalle aziende.