Elezioni europee, Alessandra Moretti e Stefano Bonaccini (PD) chiudono a Vicenza campagna: impegno per l’Europa contro la destra che avanza

556
Da sx Achille Variati, Stefano Bonaccini, Giacomo Possamai, Alessandra Moretti e Federico Formisano
Da sx Achille Variati, Stefano Bonaccini, Giacomo Possamai, Alessandra Moretti e Federico Formisano

La campagna elettorale per le elezioni europee di sabato 8 giugno e domenica 9 si è conclusa con un evento significativo in Piazzetta Palladio a Vicenza. La manifestazione ha visto protagonisti Alessandra Moretti e Stefano Bonaccini, candidati del Partito Democratico per la circoscrizione nord-est, supportati da un nutrito gruppo di sostenitori e figure di spicco del partito. L’incontro, di cui proponiamo una sintesi di seguito insieme all’audio completo, è stato aperto dal sindaco di Vicenza, Giacomo Possamai, e ha coinvolto anche Achille Variati, ex sindaco e parlamentare europeo, Federico Formisano, segretario del PD di Vicenza, Chiara Luisetto, consigliera regionale, e Isabella Sala, vicesindav+ca della città del Palladio.

Elezioni europee, chiusura campagna elettoale Pd con, da sx di spalle verso i presenti in piazzetta Palladio, Formisan, Moretti, Bonaccini e Variati
Elezioni europee, chiusura campagna elettoale Pd con, da sx di spalle verso i presenti in piazzetta Palladio, Formisan, Moretti, Bonaccini e Variati

Giacomo Possamai ha inaugurato la serata sottolineando l’importanza cruciale di queste elezioni europee, considerate decisive per contrastare il tentativo delle destre di costituire una nuova maggioranza a livello europeo. Possamai ha criticato duramente i recenti tagli del governo agli enti locali, evidenziando come queste misure colpiscano particolarmente le amministrazioni virtuose che hanno saputo gestire efficacemente i fondi del PNRR. “Serve un gruppo parlamentare autorevole a livello europeo che sappia affrontare queste sfide e rappresentare i territori con forza e competenza“, ha dichiarato il sindaco.

Achille Variati, con la sua lunga esperienza amministrativa e parlamentare, ha parlato della necessità di eleggere persone sagge e preparate al Parlamento europeo. “Non possiamo mandare bambini, filosofi o ballerine. Dobbiamo mandare gente solida e competente come Stefano Bonaccini e Alessandra Moretti“, ha affermato Variati. Ha lodato Bonaccini per la sua solidità, fermezza e preparazione, dimostrate nel suo ruolo di Presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni. Allo stesso modo, ha elogiato Alessandra Moretti per la sua dedizione e produttività nel Parlamento europeo, con un particolare riferimento al suo impegno nel settore della sanità e dei diritti delle donne.

Alessandra Moretti ha preso la parola con gratitudine, ricordando l’inizio della sua carriera politica proprio a Vicenza grazie al sostegno di Achille Variati. Ha sottolineato l’importanza del dialogo e della costruzione di ponti per rappresentare al meglio l’Italia in Europa. “Il senso della politica è trovare e dare risposte concrete attraverso l’arte della mediazione“, ha detto Moretti, che ha illustrato le sue priorità per la prossima legislatura: garantire la salute pubblica per tutti, promuovere i diritti delle donne, qui criticando duramente la candidata di FdI Elena Donazzan, e costruire un’Europa sociale e solidale. Ha ricordato l’eredità di David Sassoli e il suo impegno per un’Europa unita e solidale, sottolineando l’importanza di rappresentare l’Italia con autorevolezza e credibilità.

Stefano Bonaccini, noto per la sua passione per il calcio, ha accolto la sfida di Federico Formisano ricordando alcune formazioni storiche del Lanerossi Vicenza. Tuttavia e ovviamente, il suo discorso si è concentrato sui temi politici, ribadendo l’importanza di un Partito Democratico finalmente unito e presente tra la gente. Ha criticato duramente le politiche della destra, in particolare quelle sanitarie e ha sottolineato la necessità di mantenere e rafforzare un sistema sanitario pubblico e universalistico. “L’Europa deve eliminare il diritto di veto e diventare più efficiente e democratica“, ha dichiarato Bonaccini, sottolineando la necessità di una politica che metta al centro i cittadini e i loro bisogni e criticando duramente le candidature di Vannacci con la Lega e di Berlato con FdI.

Chiara Luisetto, consigliera regionale, e Isabella Sala, vicesindaca di Vicenza, hanno concluso l’evento con un appello appassionato al voto. Luisetto ha criticato la mancanza di visione delle attuali politiche regionali, auspicando un cambio di rotta con l’elezione di Moretti e Bonaccini. Sala ha sottolineato l’importanza di far sentire la voce dei giovani e delle donne in Europa, invitando tutti a votare per un’Europa che sia veramente la casa di tutti.

Isabella Sala ha sottolineato l’importanza di far sentire la voce dei giovani e delle donne in Europa. “L’Europa è la casa dei nostri giovani, il loro passaporto per il futuro”, ha affermato. Ha invitato tutti a votare per un’Europa inclusiva e solidale, capace di garantire opportunità e diritti per tutti i cittadini.

Da sx Bonaccini, Moretti, Variati,m Sala, Luisetto, Formisano e Possamai
Da sx Bonaccini, Moretti, Variati,m Sala, Luisetto, Formisano e Possamai

L’evento di chiusura della campagna elettorale a Vicenza ha evidenziato, in definitiva, l’importanza delle elezioni europee dell’8 e 9 giugno, invitando tutti a votare e, ovviamente, a sostenere la loro lista, quella del Partito Democratico. Le parole dei candidati e dei sostenitori hanno messo in luce la necessità di un’Europa forte, solidale e inclusiva, capace di affrontare le sfide globali e di rappresentare al meglio i cittadini italiani. Alessandra Moretti e Stefano Bonaccini hanno ribadito il loro impegno a lavorare per un’Europa migliore, garantendo diritti, opportunità e sicurezza per tutti, anche nelle conversazioni singole con un mini rifresco con praticamente tutti i presenti in nome di quel ritorno dl Pd tra la gente che Bonaccini aveva evidenziato nel suo intervento.