Elezioni politiche 2022, Luciano Fabris candidato a Vicenza nel proporzionale con +Europa con Emma Bonino per essere artefici del proprio destino

837
Luciano Fabris, candidato nel proporzionale con +Europa con Emma Bonino nel collegio Veneto 2 P02 della provincia di Vicenza
Luciano Fabris, candidato nel proporzionale con +Europa con Emma Bonino nel collegio Veneto 2 P02 della provincia di Vicenza
Sono candidato nel proporzionale con +Europa con Emma Bonino, nella coalizione con il centro sinistra – ci scrive Luciano Fabris candidato nel proporzionale con +Europa con Emma Bonino nel collegio Veneto 2 P02 della provincia di Vicenza.
+Europa con Emma Bonino
+Europa con Emma Bonino

Affermo convinto che all’Italia serve più Europa, perché solo un’autentica iniezione di diritti, libertà, innovazione, responsabilità, tutela dell’ambiente, protezione dei più deboli, promozione delle diversità e diffusione della conoscenza e del metodo scientifico può consentire al nostro Paese di crescere e tornare a essere artefice pieno del proprio destino.

Un’Italia più europea è un’Italia migliore, un paese che affronti le grandi sfide del nostro tempo non da periferia, ma da centro geografico e culturale di un mondo che cambia rapidamente.
+Europa è la forza politica che si propone di lavorare per difendere e migliorare la vita dei cittadini, un presidio dei loro diritti e delle loro libertà.
Sono sostenitore di  una visione liberale, attenta ai diritti, all’economia senza sprechi e alla sostenibilità del nostro agire.
Darò priorità:
•    Diritti civili e libertà (legalizzazione eutanasia, cannabis, giustizia, copie onosessuali, attenzione alle minoranze e ai nuovi cittadini)
•    Sviluppo sostenibilità, attività produttive e lavoro (va adottata la bioeconomia circolare, cioè usare le biotecnologie per sviluppare un’economia circolare che porti a una progressiva sostituzione delle fonti fossili come materie prime,  Sostenibilità energetica, efficienza energetica nella grande distribuzione, per le grandi aziende stabilire un calendario concreto e vincolante per convertirle, offrendo così ai comparti colpiti la necessaria sicurezza in termini di pianificazione).
•    Ambiente (intervenire prioritariamente sulla crisi climatica, conservazione del suolo naturale dando valore alla terra: compensare il costruito con rimettere a zona verde le aree cementificate, rimboschimento, attenzione all’acqua, salvare la biodiversità)
•    Cultura e federalismo (scuola come campus, educazione cosmopolita, visione di una nuova civiltà e umanesimo, attenzione alle visioni culturali  etniche)
•    Politiche giovanili (attenzione ed azioni sull’adolescenza, realizzare luoghi consoni, sostegno psicologico, voto a 16 anni per i referendum)
•    Sanità, qualità della vita e terzo settore (rivedere i parametri della sanità e del servizio del medico di base, all’accesso all’istruzione sanitaria, valorizzazione e sostegno al volontariato)
•    Digitalizzazione per migliorare la nostra vita: la conversione ecologica per uno sviluppo sostenibile deve passare per una rivoluzione digitale al servizio della persona, strumento di partecipazione con la firma digitale per i referendum.
•    Cooperazione internazionale (abolire la legge bossi-fini, gestione  e controllo dell’immigrazione, coinvolgimento degli stati extracomunitari attraverso le nazioni Unite nei conflitti, abolizione del veto nelle decisioni nelle Nazioni Unite)
Luciano Fabris
Candidato nel proporzionale con +Europa con Emma Bonino nel collegio Veneto 2 P02 della provincia di Vicenza.