Furto in abitazione a Thiene, arrestato da PL Nevi: “Doveva essere ai domiciliari”

319
Furto in abitazione a Thiene

Un uomo di 32 anni, K. C, è stato arrestato dalla polizia locale del Consorzio Nevi per il furto in un’abitazione di Thiene. L’uomo ha effettuato la rapina nonostante – come è emerso all’atto dell’identificazione – si trovava in regime di arresti domiciliari.

Alla cattura del ladro al termine di un inseguimento hanno contribuito il proprietario di casa e un cittadino, un corriere che in quel momento era al lavoro nel comune vicentino, oltre agli agenti di PL.

I fatti, avvenuti intorno a mezzogiorno di martedì 21 maggio 2024, sono stati resi noti dal comando della polizia locale del Consorzio Nordest Vicentino.

Il furto è avvenuto in una abitazione di viale Europa del Comune di Thiene. Sono stati i proprietari, una coppia del posto, ad accorgersene al rientro a casa: hanno infatti trovato il cancello del garage aperto e la porta dell’abitazione forzata.

Una volta entrarti per constatare cosa fosse successo, hanno sorpreso un uomo corpulento all’interno delle stanze del piano superiore. Quest’ultimo, coprendosi il volto con un braccio allo scopo di non farsi riconoscere, al termine di un inseguimento per fuggire, allontanandosi velocemente verso via Bosco dei Preti.

Il coniuge lo ha quindi inseguito senza mai perderlo di vista, urlando ai passanti di fermarlo. Durante la fuga, il ladro si è disfatto della refurtiva poco prima che il conducente di un furgone per le consegne di pacchi, accortosi di quanto stava succedendo, lo ha rallentato e ha avvisato la polizia locale.

Gli agenti, portatisi rapidamente in zona, lo hanno riconosciuto come K. C., 32enne noto alla polizia locale. Intimato l’alt, il fuggitivo si è fermato, ma ha riferito di non aver fatto nulla di male: Non avete visto niente, è la sua parola contro la mia, non ha le telecamere, perquisitemi pure”, ha detto.

Una volta condotto presso il comando del Nevi, è stato accertato che avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Breganze. All’interno del sacco di cui si era disfatto nel corso della fuga, la polizia locale ha trovato oggetti di valore, riconosciuti dalle persone offese come propri.

Al termine degli accertamenti il presunto autore del furto in abitazione a Thiene è stato arrestato e condotto in carcere a Vicenza: per lui le accuse sono di rapina, dal momento che ha usato violenza contro i proprietari di casa per scappare, e di evasione dagli arresti domiciliari.