Il furto moto e le assicurazioni online: come tutelarti e ridurre i rischi

1461
Furto Moto, foto di Oxana Melis su Unsplash
Furto Moto, foto di Oxana Melis su Unsplash

Il furto della moto è il peggior incubo di ogni motociclista e, a dire il vero, non è un evento che si verifica raramente. Le statistiche, purtroppo, parlano chiaro: nel 2022 i furti di moto sono incrementati del 16%, per un totale di 31 mila moto rubate, praticamente quattro mezzi ogni ora. Dati allarmanti che pongono ancor più in luce l’importanza di sottoscrivere una polizza Rc Moto completa delle corrette coperture aggiuntive

A parte alcuni accorgimenti, infatti, il furto della moto è un evento che si può solo in parte prevenire con strumenti meccanici ed elettronici e per il quale, la maggior parte delle volte, si è davvero impotenti a meno che non si abbia sottoscritto, al momento della stipula dell’assicurazione moto, la garanzia accessoria “Furto e Incendio”.

Molto spesso, quando si richiede un preventivo si pensa principalmente al risparmio e si evita di inserire nel pacchetto le garanzie facoltative, soprattutto le più costose, scegliendo di pagare solo il prezzo dell’RC moto obbligatoria per legge. Si tratta di una scelta davvero infelice, specie se si vive in aeree a più alto rischio o se si possiede una moto di valore, poiché in caso di furto non c’è davvero alcun modo di recuperare il valore del mezzo.

L’assicurazione moto di Allianz Direct, ad esempio, copre i danni derivanti da furto totale o tentato, furto parziale, incendio, esplosione e rapina e l’indennizzo è pari al valore commerciale al momento del sinistro, detratti scoperto o franchigia. In particolare, sono coperti:

  • Furto;
  • Danni al mezzo dovuti a incendio parziale o totale;
  • Danni ad accessori di serie documentati;
  • Danni da incendio al garage/box in cui era custodito il mezzo;
  • Spese di rimozione e parcheggio, lavaggio e disinfezione del mezzo rubato qualora venisse ritrovato;
  • Spese per rifare chiavi e telecomandi rubati o persi.

Restano, invece, esclusi i danni da bruciatura, da corto circuito etc., senza che ci sia stato incendio e i danni ad accessori e optional la cui presenza non sia documentabile. E non è tutto: nel caso si sia sottoscritta un’assicurazione Moto Free, la preferita da coloro che fanno un uso solo stagionale del mezzo, la garanzia furto e incendio di Allianz Direct protegge il mezzo anche nei mesi in cui la polizza è sospesa, purché siano custoditi in luogo chiuso.

Oggi tutte le compagnie assicurative offrono la garanzia furto e incendio per la moto: Genertel, ad esempio, o anche Quixa e Verti, tutti nomi ben noti in campo assicurativo. Ciascuna ovviamente ha le proprie caratteristiche e per questa ragione è consigliato leggere sempre attentamente il set informativo, così da essere realmente consapevoli della polizza che si sottoscrive senza rischiare di avere sgradite sorprese in un momento già difficile, come può essere quello del furto della propria moto.

Come per tutte le altre garanzie, e la stessa RC moto, la parola d’ordine è affidarsi sempre solo a professionisti del settore in grado di poter fornire reale supporto nel momento in cui un evento, quale il furto, un sinistro, o danni causati da altro genere di evento, dovesse verificarsi alla nostra due ruote.