Galleria Tav Tac a est Sì e No, Rigeneriamo Vicenza – Zoppello Sindaco: “ Sindaco Rucco e vicesindaco Celebron si contraddicono”

963
Tav Tac a est, Zoppello con i dirigenti di Rigeneriamo Vicenza e il Comitato Galleria sì (foto di Gianni Poggi)
Zoppello con i dirigenti di Tav Tac a est, Zoppello con i dirigenti di Rigeneriamo Vicenza e il Comitato Galleria sì (foto di Gianni Poggi)
Il candidato sindaco di Rigeneriamo Vicenza – Zoppello Sindaco mette a confronto in una nota, che pubblichiamo, le dichiarazioni sulla galleria Tav a est rese in diretta il 1° marzo su TVA dal vicesindaco Celebron e su Rete Veneta il 28 febbraio dal sindaco Rucco ricandidato per la conferma.
Il sindaco afferma di sponsorizzare la soluzione in galleria per la Tav Tac– dice Lucio Zoppello –, Celebron accusa chi parla di galleria Tav a Vicenza Est di vendere fumo e che non si prendono in giro i cittadini. Peccato che il suo sindaco stia esattamente vendendo la galleria sull’altra rete televisiva”.
Di seguito proponiamo il video con le due dichiarazioni in contrasto.
A seguire la nota di Lucio Zoppello candidato sindaco per Rigeneriamo Vicenza
Tav a Est , Rigeneriamo Vicenza – Zoppello Sindaco: “Ma da che parte stanno sindaco Rucco e vicesindaco Celebron?
Che l’amministrazione comunale sulla TAV sia in un grave stato confusionale appare chiaro da tempo. Nel 2018 in piena campagna elettorale il candidato sindaco Rucco sbandierava un profondo riesame del progetto ad ovest, certificandolo come

impegno all’interno dei famigerati N9VE PUNTI: “Alta velocità/capacità: la TAV/TAC è un’opportunità da cogliere; per farlo è necessaria una modifica sostanziale del progetto che abbia come condizione imprescindibile la riduzione dell’impatto sul territorio e sulla viabilità.

La scorsa primavera il sindaco ha scoperto il “senso di responsabilità” con cui maschera l’incapacità di rispettare gli impegni presi con i cittadini e di proporre a RFI un’alternativa credibile, onde per cui è colpa di Variati se il progetto a ovest è fatto male, ma lui è innocente perché responsabile.

Ma da giovedì sera siamo passati al livello successivo della strategia comunicativa: il poliziotto buono e il poliziotto cattivo. Rucco in diretta su Rete Veneta dichiara di essere favorevole alla galleria (non si sa quale, non si sa dove entra e dove esca, non si sa se questo valga anche dopo il cavalcavia di viale Camisano, non si sa con che

pendenza), mentre il vicesindaco Celebron dichiara testualmente su TVA “Non bisogna vendere sogni ai cittadini, anche chi vende la galleria lo invito ad andare a Lonato (del Grada, ndr)… e non è che quando si realizza una galleria, il territorio che sta sopra non viene interessato da lavori… si scava e si consolida.

Quindi secondo il vicesindaco, il sindaco sta “vendendo” sogni ai cittadini proponendo la galleria.

La posizione di Rigeneriamo Vicenza e del suo candidato sindaco Lucio Zoppello è chiarissima: Trincea + Galleria fino a Settecà e “salto del montone” interrato in altro sito. E non è un sogno, ma una realtà fattibile già applicata in pratica moltissime volte dai tecnici di RFI, quando vengono indirizzati correttamente dalla politica.

Rigeneriamo VicenzaZoppello Sindaco


Qui tutta o quasi la storia in divenire delle elezioni amministrative Vicenza 2023