Giardini Salvi, Questura di Vicenza: rinvenuta sostanza stupefacente a due adolescenti

274
Giardini Salvi
giardini salvi

Nel corso della serata di lunedì è stato attuato un mirato Controllo Straordinario del Territorio coordinate dalla Questura di Vicenza, con la partecipazione della Polizia di Stato (Questura di Vicenza, Sezione Polizia Stradale e Sezione Polizia Ferroviaria di Vicenza, Reparto Prevenzione Crimine di Padova), della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Vicenza.

Le attività effettuate – concordate in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica – si sono concentrate per lo più nelle “aree a rischio” del Capoluogo, anche a seguito di segnalazioni pervenute da alcuni cittadini che hanno denunciato la presenza – soprattutto in Viale SS. Felice e Fortunato e Campo Marzio – di soggetti molesti, che assumerebbero spesso comportamenti inurbani ed a volte anche pericolosi per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Controlli specifici sono stati effettuati in particolare all’interno dei Giardini Salvi, dove erano presenti numerosi adolescenti e, fra questi, 9 risultavano avere già a loro carico precedenti penali e/o di polizia. Con l’ausilio di una unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza, veniva rinvenuta della sostanza stupefacente del tipo hashish, in uso a due di loro, che veniva sequestrata.

Questi ultimi verranno pertanto sanzionati amministrativamente e segnalati alla Prefettura che adotterà i provvedimenti previsti per gli assuntori di sostanze stupefacenti.

Lo scopo di queste attività operative è quello di contrastare, mantenendo una elevata visibilità della presenza delle Forze di Polizia, quei fenomeni di illegalità che causano una diffusa percezione di “insicurezza” nei cittadini, quali lo spaccio di stupefacenti, i reati contro il patrimonio ed in generale i fenomeni di microcriminalità connessi ai reati di tipo predatorio; in tale contesto, soggetti intenti a bivaccare sulle panchine, a consumare alcolici ed a disturbare persone ed attività commerciali, sono stati identificati ed allontanati dal Capoluogo con provvedimenti al vaglio dell’Ufficio Anticrimine della Questura per l’applicazione di Misure di Prevenzione Personali e dell’Ufficio Immigrazione per la verifica delle posizioni di soggiorno degli stranieri.

Nel corso delle varie fasi dell’operazione di Polizia – effettuate con l’impiego di uomini e donne appartenenti alla Questura di Vicenza, alla Guardia di Finanza con unità Cinofila, alla Polizia Locale del Capoluogo ed al Reparto Prevenzione del Crimine della Polizia di Stato – sono stati controllati 25 autoveicoli e 92 persone, di cui 37 straniere e 15 con precedenti penali e/o di Polizia.