Giornata del Fiocchetto Lilla contro i disturbi alimentari, la biblioteca Bertoliana di Vicenza in prima linea

In occasione della XI° Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla (15 marzo 2022), prosegue la collaborazione tra l’associazione Midori e la Biblioteca Bertoliana, che il 15 marzo alle 18.30, nell’ambito della rassegna FRA(M)MENTI NARRATIVi/E, organizzano un incontro in streaming dalle proprie pagine facebook e su youtube.

Stefano Vicari sarà l’ospite della rassegna per presentare il suo saggio “Bambini, adolescenti e Covid-19 – L’impatto della pandemia dal punto di vista emotivo, psicologico e scolastico” a cura di Stefano Vicari e Silvia di Vara (ed. Erickson).

L’intento di FRA(M)MENTI NARRATIVi/E è promuovere la lettura di storie, di saggi e di far conoscere autori che possono offrire uno spunto per approfondire aspetti psicologici ed emotivi legati alle fragilità degli adolescenti e abbattere i pregiudizi che ruotano attorno a queste tematiche. Per tale motivo è stata ampliata e aggiornata la proposta di libri sui Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) attraverso un percorso di Lettura che sarà pubblicato on line sul sito della biblioteca al fine di proporre un nuovo approccio narrativo, educativo e di sensibilizzazione per il pubblico della Rete Biblioteche Vicentine.

Stefano Vicari è il direttore della Scuola di Specializzazione di Neuropsichiatria Infantile dell’Università Cattolica del sacro Cuore di Roma e Professore Ordinario di Neuropsichiatria presso la medesima Università.Si occupa, tra l’altro, di ricerca e clinica dei disordini psichiatrici in età evolutiva, come i disturbi alimentari, gli esordi psicotici e i disturbi dell’umore. In questo incontro spiegherà come la pandemia da Covid-19 sta incidendo in maniera drammatica e imprevedibile sulle nostre vite e di come l’isolamento e l’insicurezza hanno fatto esplodere situazioni di fragilità. L’autore individuerà gli snodi critici e le strategie percorribili per salvaguardare il benessere emotivo familiare e relazionale e per garantire una frequenza scolastica di qualità.

Modererà l’incontro la dottoressa Laura Bellin, specialista in psichiatra e psicoterapeuta. Ha lavorato nel Dipartimento di Salute mentale dell’ULSS 8 ed è stata Responsabile del Centro di Riferimento per i Disturbi del Comportamento Alimentare e del Peso.

Per approfondire la tematica per tutto il mese di marzo l’APS Aster Tre e la Cooperativa AsterTre proporranno a bambini, ragazzi e volontari, presso il Centro Zona Tre di via Toaldo 9, attività volte alla validazione, significazione e regolazione delle proprie emozioni e del proprio vissuto così da riuscire a far esprimere ed emergere i momenti di smarrimento e disorientamento vissuti durante la pandemia.

XI° Giornata Nazionale del Fiocchetto

La Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla è stata promossa per la prima volta nel 2012 dall’associazione “Mi Nutro di Vita” (Pieve Ligure – GE). L’iniziativa parte da un padre, Stefano Tavilla, che ha perso la figlia Giulia a soli 17 anni per bulimia (in lista d’attesa per ricovero in una struttura dedicata) e ricorre il 15 marzo, proprio nel giorno della sua scomparsa. Questa Giornata offre speranza a coloro che stanno ancora lottando e mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei Disturbi del Comportamento Alimentare (D.C.A.): Anoressia, Bulimia, Binge Eating, Obesità, EDNOS, e tante e nuove forme. In tutta Italia, in occasione di questa Giornata, vengono organizzati eventi di vario genere: convegni, presentazioni di libri, banchetti informativi, colorazioni lilla di fontane/monumenti, etc. Soffrire di un DCA, oltre alle conseguenze negative sul piano organico, comporta effetti importanti sul funzionamento sociale della persona, con gravi penalizzazioni della qualità di vita; ne limita le capacità relazionali, lavorative e sociali. Spesso il disturbo alimentare è associato ad altre patologie psichiatriche: oltre a provocare un’intensa sofferenza psichica, coinvolge anche il corpo con serie complicanze fisiche. Tuttavia, solo una piccola percentuale di persone con questo disturbo chiede aiuto. In Italia sono 3 milioni i giovani che soffrono di DCA, 8.500 persone ogni anno, il 95,9% sono donne, il 4,1% uomini; dati in notevole aumento a causa della pandemia da Coronavirus. Le misure messe in atto per contenere il rischio sanitario legato alla gestione del virus hanno modificato l’ambiente, le abitudini di vita di molti bambini e adolescenti influendo sulle loro relazioni, sul loro benessere psico-fisico ed emotivo. Dedicare una giornata-evento ai Disturbi del Comportamento Alimentare significa aumentare l’attenzione della popolazione italiana attorno a queste patologie che utilizzano il corpo come mezzo per comunicare un disagio ben più profondo. E’ quindi fondamentale la corretta informazione intorno ai DCA, per facilitare la comprensione dei meccanismi psico-biologici che favoriscono la malattia e diffondere la consapevolezza che questi disturbi possono essere curati attraverso una rete assistenziale orientata all’individuazione precoce del disturbo, tramite l’attivazione di percorsi riabilitativi multidisciplinari specializzati. Fondamentali per il successo del trattamento sono, infatti, la diagnosi precoce della malattia ed un intervento tempestivo affidato ad un’équipe di medici specialisti.

Link incontro streaming:
https://www.youtube.com/watch?v=-9ZvC5gMwzw

——
Fonti: Giornata del Fiocchetto Lilla contro i disturbi alimentari, Bertoliana in prima linea , Comune di Vicenza