Giovanni Scarpellini via dal comando della PL Nordest Vicentino: “Deciso per non sottrarre risorse finanziarie agli altri dipendenti”

1042
Giovanni Scarpellini
Giovanni Scarpellini

“Restare alla guida avrebbe comportato una riduzione delle risorse finanziarie destinate alla produttività degli altri dipendenti”. Giovanni Scarpellini spiega anche così perché a fine anno si dimetterà dal comando della Polizia Locale NordEst Vicentino.

La notizia è di qualche giorno fa e su alcuni media locali si sono diffuse interpretazioni della decisione anche in chiave politica, per presunti contrasti con il sindaco di Thiene Giampi Michelusi. Quest’ultimo, si è invece detto “sorpreso” dalle dimissioni, mentre i gruppi di minoranza consigliare lo additano come responsabile dell’addio e dicendosi preoccupati delle ripercussioni sulla sicurezza.

Ma in redazione oggi, venerdì 6 ottobre 2023, è giunto un comunicato dello stesso Giovanni Scarpellini contenente una ricostruzione delle motivazioni che sono alla base della sua scelta. Le riportiamo in forma integrale.

“Al fine di evitare interpretazioni sulla questione delle mie dimissioni – scrive -, ritengo necessario comunicare il reale svolgimento dei fatti:
  • nel mese di maggio 2022 la Procura della Corte dei Conti del Veneto avviava accertamenti sulla tipologia del contratto applicato per la figura del Comandante/Direttore del Consorzio di Polizia Locale Nordest Vicentino;
  • In seguito veniva eccepita la natura del contratto, con la seguente contestazione: “più corretto sarebbe stato configurare il posto di Comandante/Direttore del Consorzio NE.VI quale dirigenziale, con l’attribuzione del relativo trattamento economico“;
  • a seguito di tale contestazione, nel mese di novembre 2022 il CdA del “Nordest Vicentino” ravvisava la necessità di procedere con la “messa in sicurezza dell’Ente mediante l’introduzione della figura di Dirigente al posto di quella di Funzionario (figura di livello inferiore rispetto a quella di Dirigente)”. In particolare veniva deciso che l’anno 2023 sarebbe stato un anno di transizione per consentire la predisposizione di una nuova macrostruttura dell’Ente;
  • nel mese di settembre 2023 si è svolta l’udienza presso la Corte dei Conti del Veneto, ma la relativa sentenza non è ancora stata emessa;
  • l’eventuale istituzione – in autonomia – di una figura dirigenziale nell’ambito del Consorzio di Polizia Locale Nordest Vicentino comporterebbe una riduzione delle risorse finanziarie destinate alla produttività degli altri dipendenti. Per questo motivo è stato richiesto al Comune di Thiene di trasferire la quota del fondo corrispondente;
  • constatando vana ogni richiesta in tal senso, nella riunione del consiglio di Amministrazione del 16.06.2023 ho comunicato agli Amministratori che mi sarei fatto da parte alla fine dell’anno per consentire una decisione più serena, rimuovendo definitivamente qualsiasi interpretazione di natura personale al fine di lavorare serenamente per il futuro del Consorzio di Polizia Locale.  Per tale motivo le dimissioni saranno irrevocabili;
  • da quanto scritto si evince che avevo messo al corrente i Sindaci del CdA – alla presenza di vari testimoni – il giorno 16.06.2023“.