I 45 quartieri di Vicenza: storia e suddivisione della città berica

7704
Alcuni quartieri sulla cartina geografica

Dal centro storico alle estreme periferie. Ecco una “mappa” con la storia e la suddivisione della città di Vicenza. In totale sono 45 le località e i quartieri nei quali vivono i 111.620 residenti (al 31 dicembre 2017) del capoluogo berico.

Frazioni addio

Un tempo, quando lungo le vie di accesso esistevano solo terreni agricoli, erano chiamate frazioni e fino alla fine degli anni ’80 si potevano notare anche i cartelli che evidenziavano la zone in cui si stava transitando, come oggi avviene per paesi e città. Poi le frazioni sono state eliminate con il Piano Ecografico predisposto per l’11° Censimento della popolazione del 1981, una modifica necessaria per l’applicazione delle istruzioni e norme tecniche dettate dall’Istat in funzione dello svolgimento dei Censimenti Generali del 1981, istituiti per legge. Da allora quasi tutte le frazioni di Vicenza sono ricordate con specifiche intitolazioni toponomastiche attribuite a vie e strade, ad esempio strada di Polegge o viale Anconetta.

Le località

Le frazioni a livello formale non esistono più, ma si è voluto mantenere vivo il loro ricordo attribuendo la denominazione di “località”, come previsto dalla delibera della Giunta Comunale n. 187 del 12 giugno 2001, resa eseguibile con nota della Prefettura prot. n.844/2001, settore II^ toponomastica dell’8 ottobre 2001. L’intento era di salvaguardare i toponimi delle ex frazioni, anche se le località non hanno una ufficiale delimitazione geografica. La maggior parte di esse si identifica anche con la relativa parrocchia: Polegge, Ospedaletto, Anconetta, Saviabona, Lobia, Moracchino, Capitello, Maddalene, Bertesina, Bertesinella, Settecà, Casale, Campedello, Gogna, Olmo, Sant’Agostino, Villa Margherita, Santa Croce Bigolina, Tormeno, Longara, Debba, San Pietro Intrigogna, Laghetto, Campo Marzo, Ponte Alto.

I quartieri

Anche i quartieri nel Comune di Vicenza non sono mai stati definiti ufficialmente: si tratta di un modo popolare di indicazione dei luoghi, ma sono utili per riuscire ad orientarsi meglio nella città berica. Oltre alle 25 località comunali sopra, ci sono 20 quartieri: Araceli, Carmini, Quartiere Italia, Ferrovieri, San Francesco, Sant’Andrea, Santa Bertilla, Sant’Agostino, Santa Caterina, Borgo Berga, San Lazzaro, San Giuseppe-Mercato Nuovo, San Marco, Barche, Villaggio del Sole, San Pietro (ex Trastevere), San Pio X, San Felice, San Bortolo e Monte Berico.

(Articolo scritto con la collaborazione di Gianlorenzo Ferrarotto di Maddalene-Villaggio del Sole Notizie)